social Tremosine

Via libera alla ciclabile da 1,3 milioni di euro: 70 km dal Garda all'Eridio

Prosegue spedito il progetto della nuova ciclabile (da oltre 70 km) che dai laghi di Garda e di Ledro arriverà fino al lago d'Idro

Lago d'Idro

Buone notizie per gli appassionati di trekking e mountain-bike: prosegue infatti spedito il progetto di realizzazione di un nuovo (e suggestivo) itinerario ciclabile di oltre 70 chilometri, che dall'Alto Garda – partendo da Riva – possa raggiungere il lago d'Idro. Un'opera da (quasi) un milione e mezzo di euro, di cui si parla da almeno tre anni e che in questi giorni ha aggiunto un ulteriore tassello burocratico, con il semaforo verde della Conferenza dei servizi.

L'intervento è già inserito nel Piano triennale delle opere pubbliche della Comunità montana del Parco Alto Garda, di fatto il committente dei lavori: il progetto è stato affidato allo Studio Agriplan di Padova, mentre dal punto di vista logistico si ipotizza l'apertura dei cantieri entro la prossima primavera, per concludere tutto in meno di sei mesi (pandemia permettendo). Nello stesso Piano è inserito anche il progetto (da 1 milione di euro) della ciclabile da Limone a Salò.

Un progetto da 1,380 milioni di euro

Nel dettaglio, il percorso prenderà il via da Riva del Garda, per scendere poi attraversando tutti i Comuni dell'Alto Garda bresciano e poi deviare verso la Valsabbia, fino appunto al lago d'Idro: dal Benaco all'Eridio in poco più di 72 chilometri. Il progetto è già in fase definitiva, con un quadro economico preciso.

Sul totale dell'investimento previsto – 1,380 milioni di euro – ne serviranno oltre 36mila per opere sul territorio di Limone, quasi 200mila a Valvestino, oltre 171mila a Magasa, più di mezzo milione a Tremosine per opere strutturali e opere di manutenzione straordinaria. A finanziare l'opera sarà il Fondo dei Comuni di confine.

Laghi di Ledro, Garda e Idro: il percorso

L'itinerario si snoderà attraverso tratti mozzafiato delle province di Brescia e Trento, attraversando Limone, Ledro, Riva del Garda, Tremosine, Magasa, Valvestino, Tignale, Capovalle e Idro. Lo scopo del progetto è la realizzazione e il miglioramento di un tracciato ciclo-escursionistico che si snodi all'interno del Parco Alto Garda bresciano fino alle aree limitrofe (come Capovalle) e che al contempo possa inserirsi in un circuito più ampia, quasi un simbolico ponte tra l'Eridio, il Garda e il lago di Ledro, con transito sui monti Tremalzo e Tombea. Ci saranno percorsi da recuperare, strade bianche, nuovi tracciati: da non perdere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via libera alla ciclabile da 1,3 milioni di euro: 70 km dal Garda all'Eridio

BresciaToday è in caricamento