rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
social Sant'Eufemia

Costo della vita alle stelle: azienda bresciana regala 1.200 euro ai dipendenti

Un bonus da 1.200 euro in buoni benzina e buoni spesa

Un bonus da 1.200 euro (netti) a tutti i 529 dipendenti del gruppo che lavorano in Italia per sostenere i costi relativi al carovita e all'inflazione: è quanto erogato nel corso dell'anno da Cembre, quartier generale a Sant'Eufemia (Brescia) e oggi tra i principali produttori europei di connettori elettrici a compressione e di utensili per la loro installazione. "Abbiamo ritenuto fondamentale essere vicini ai nostri collaboratori - spiega l'amministratore delegato Giovanni Rosani - perché siamo consapevoli dei maggiori costi che tutte le famiglie devono sostenere, dalle bollette alla spesa".

Il bonus è stato erogato in tre tranche: 200 euro nel maggio scorso come buoni benzina, 1.000 euro tra ottobre e dicembre come buoni spesa. Confermati anche i riconoscimenti extracontrattuali, tra cui il premio di produzione (per il 2022 pari a 2.142 euro), buoni presenza fino a 250 euro, il bonus bebè per la nascita di un figlio, bonus per il matrimonio, per la longevità in azienda, borse di studio per i figli dei dipendenti. 

La storia di Cembre

L'azienda Cembre, acronimo di Costruzioni elettromeccaniche bresciane, è stata fondata nel 1969. Nella sede odierna di Brescia, a Sant'Eufemia, si trovano uffici, stabilimento, magazzini, laboratori e servizi per una superficie coperta di circa 60mila metri quadrati, distribuita su vari piani e inserita in un'area di circa 121mila mq. La società ha oggi un catalogo di oltre 12mila articoli, frutto di un lavoro di oltre mezzo secolo e di alcune importanti acquisizioni: nel 1999 la società Oelma di San Giuliano Milanese, settore materiale elettrico con applicazioni in campo industriale e civile, dal 2002 General Marking, settore della siglatura industriale.

Il gruppo è presente in Europa e in America con i marchi Cembre GmbH (Germania), Cembre Ltd (Gran Bretagna e Irlanda), Cembre Sarl (Francia), Cembre Espana Slu (Spagna), Cembre Inc (Stati Uniti, Canada e Messico).

I numeri di Cembre

Nei primi 9 mesi del 2022 il gruppo ha fatto registrare un fatturato di poco inferiore ai 149 milioni di euro, in crescita del +19,9% in linea generale e, nello specifico, +21,4% in Italia e +18,7% all'estero, rispetto ai 124,3 milioni dello stesso periodo del 2021 (da gennaio a settembre). Le vendite del gruppo in Italia sono pari a 64,4 milioni di euro, il 43,2% del totale: il 46,6% dei ricavi è nel resto d'Europa, il 10,2% fuori dal continente europeo. Il margine operativo lordo (Ebitda) dei primi 9 mesi del 2022 è pari a 41,7 milioni, corrispondenti al 28% dei ricavi delle vendite e in aumento del 17,3% rispetto al 2021.

Ad oggi il gruppo conta 839 dipendenti (erano 780 un anno fa): investiti 8,3 milioni di euro, principalmente in impianti e macchinari, annunciato un ampliamento da 15mila metri quadrati nella sede bresciana. Cembre è quotata alla Borsa italiana dal 15 dicembre 1997 e dal 24 settembre 2001 al segmento Star.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costo della vita alle stelle: azienda bresciana regala 1.200 euro ai dipendenti

BresciaToday è in caricamento