social Rezzato

La pizza di Antonio Pappalardo è (ancora) tra le migliori d'Italia

Il riconoscimento della guida 50 Top Pizza Italia

La pizza di Antonio Pappalardo ancora al top in Italia. La Cascina dei Sapori, aperta più di 15 anni fa a Rezzato, è nella top 15 delle pizzerie italiane secondo 50 Top Pizza Italia, la guida dedicata al lievitato più amato del mondo. Con il quindicesimo posto conquistato in classifica, La Cascina dei Sapori guadagna ben 5 posizioni rispetto allo scorso anno: ad oggi, secondo la guida, è la terza miglior pizzeria in Lombardia, preceduta solo da Dry Milano e Confine, e ancora la migliore di Brescia e provincia. E come se non bastasse, è arrivato anche un riconoscimento speciale: il premio "Frittatina di Pasta" 2023 assegnato dal Pastificio San Martino. "Dedico questo premio a mia madre, campana doc, di Gragnano: è lei che segue in prima persona tutte le preparazioni dei nostri fritti", ammette Pappalardo.

La graduatoria di 50 Top Pizza, continua Pappalardo, "è un risultato che ci rende orgogliosi, per me e soprattutto per i ragazzi che lavorano con me: in questa fase storico in cui il problema del personale si fa sentire, questi riconoscimenti stimolano i miei ragazzi, che credono nel progetto e per questo progetto lottano e fanno spesso più di quanto gli si chiede. Continueremo a fare come stiamo facendo, portando avanti anche il progetto di Brescia capitale della Cultura, che ci sta dando grandi soddisfazioni". 

La pizza di Antonio Pappalardo

Accanto infatti a teglie romane, pizze degustazioni a spicchi e la classica pizza tonda, Antonio Pappalardo ha dedicato alla città di Brescia alcune pizze speciali, mese per mese per tutto il 2023, ispirate ai punti nevralgici della sua città di adozione tanto ai produttori e ai prodotti del territorio: fino al 31 agosto, in carta, c'è la pizza intitolata Teatro Grande. Anche Inedito, la seconda pizzeria di Antonio Pappalardo e aperta proprio a Brescia, è stata inserita di recente nella guida indipendente delle Pizzerie Eccellenti italiane.

Classe 1988, Pappalardo ha aperto La Cascina dei Sapori nel 2007. Anno dopo anno, mai avara di soddisfazioni: nel 2022 ha ottenuto il massimo riconoscimento (i Tre Spicchi) nella guida del Gambero Rosso. La stessa guida, nel 2021, aveva conferito allo chef il premio come Maestro dell'impasto. Ora è arrivato il 15esimo posto italiano in 50 Top Pizza, il terzo in Lombardia, il primo nel Bresciano: lo scorso anno pure un 42esimo posto a livello mondiale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La pizza di Antonio Pappalardo è (ancora) tra le migliori d'Italia
BresciaToday è in caricamento