rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
social Via Milano / Via Emilio Morosini

Bonifica e restyling, special guest Sara Simeoni: dopo 9 anni riapre il campo di atletica

Taglio del nastro per il campo bonificato e restaurato

Special guest, Sara Simeoni: un graditissimo ritorno nel campo in cui, ormai più di 40 anni fa (era il 1978) conquistò il record del mondo (2,01 metri) del salto in alto. E' il campo di atletica Calvesi di Via Morosini a Brescia, zona Via Milano, chiuso dalla primavera del 2013 e che mercoledì 1 giugno, quasi un decennio dopo, ha finalmente riaperto al pubblico. Doppio obiettivo raggiunto: la restituzione del campo alla città e agli atleti, la messa in sicurezza (e bonifica) di un'area considerata “cruciale”.

Il campo Calvesi

Con ordine. Il campo, appena riqualificato, è affidato alla società Centro sportivo San Filippo Spa e sarà gestito dalla Atletica Brescia 1950, che garantirà l'apertura dalle 8 alle 23, tutti i giorni dal lunedì alla domenica. L'impianto sportivo è costituito da un campo di atletica per salti e lanci, una pista che delimita il campo (formata da un anello di circa 400 metri a otto corsie) e da una tribuna in gradoni di cemento armato, con seggiolini in pvc, della capienza di circa 700 spettatori.

Sotto alla tribuna si trovano gli spogliatoi (maschili e femminili) per atleti e giudici di gara, i locali per i servizi e il magazzino. Sul lato nord, infine, si trova un altro fabbricato anche questo adibito (in parte) a spogliatoio, per il deposito degli attrezzi. L'intera struttura è circondata da una vasta fascia verde alberata.

La bonifica

All'ex campo Morosini (oggi Calvesi) si sono allenati migliaia di studenti e sportivi, bresciani e non: come è noto, era stato chiuso perché adiacente al sito contaminato della Caffaro e per questo necessitava di essere bonificato. Il progetto di bonifica ambientale e ripristino ha interessato in particolare le aree verdi vicine alla pista, per una superficie pari a oltre 23mila metri quadrati, sui 36mila mq totali della struttura. I lavori, iniziati nel febbraio di tre anni fa, si sono conclusi in queste settimane per un costo totale di quasi 3 milioni e mezzo di euro.

La riqualificazione

Per ripristinare e recuperare l'impianto, che presentava inevitabili criticità dovute al lungo periodo di chiusura, era stati stanziati oltre 500mila euro per interventi di manutenzione straordinarie e forniture. Con questi fondi si è intervenuti sulla pista di atletico, l'edificio sud (tribuna e spogliatori) e l'edificio nord (palestre e alloggio del custode). I lavori di riqualificazione, in vista dell'apertura, hanno preso il via nell'estate di un anno fa, per concludersi nel dicembre del 2021. 

Bentornata Sara Simeoni, e non solo: al taglio del nastro presenti anche il sindaco Emilio Del Bono, l'assessore all'Ambiente Miriam Cominelli, il presidente dell'Atletica Brescia 1950 Salvatore Di Pasquale, l'ex campione del mondo di nuoto Giorgio Lamberti, presidente del Centro sportivo San Filippo Spa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonifica e restyling, special guest Sara Simeoni: dopo 9 anni riapre il campo di atletica

BresciaToday è in caricamento