Sabato, 16 Ottobre 2021
social

Il caffè bresciano anche a casa: un'attesa lunga 40 anni

La grande novità

Per gli appassionati (e non solo) è una sorta di notizia dell'anno: per la prima volta dal 1981 il caffè bresciano di Trismoka sarà disponibile anche a casa, per ora acquistabile solo su e-commerce (info sul nuovo portale trismokashop.it) dopo quattro decadi in cui lo si poteva trovare solo (si fa per dire) in ambito horeca, e quindi nei bar, ristoranti e pasticcerie delle province di Brescia, Bergamo, Milano e Verona.

Le novità presentate all'open day

La novità è stata presentata in occasione dell'open day di Trismoka, in scena ai primi di ottobre nell'ambito del progetto nazionale Coffee Boom, a cura di Sca Italy, di fatto un tour all'interno dello stabilimento di torrefazione alla scoperta del processo produttivo del caffè, de facto il prodotto più amato e consumato al mondo.

Correva l'anno 1981, quando Gino Uberti decise di rilevare la storica torrefazione per dare vita a un prodotto di alta qualità. Da allora sono trascorsi 40 anni e Paolo, sulle orme del padre, continua a diffondere la cultura del buon espresso, come detto non più solo in bar e ristoranti ma adesso anche nelle case degli italiani.

Come preparare (e degustare) il caffè

Per la cronaca il nuovo e-commerce propone, oltre a selezionate miscele per macchine espresso o per la tradizionale moka, anche le nuove capsule al 100% compostabili e biodegradabili, compatibili Nespresso. “Il nostro obiettivo – commenta Paolo Uberti – è da sempre quello di fare di ogni barista un artista del caffè, e di ogni consumatore un degustatore, esattamente come accade per il vino”. Per questo l'azienda continua a investire nella ricerca, nella formazione e nell'assistenza ai professionisti e nelle gare e manifestazione di cui è promotrice. “Perché nulla sia trascurato – la chiosa di Uberti – nella difficile arte di preparare, e degustare, un caffè eccellente”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il caffè bresciano anche a casa: un'attesa lunga 40 anni

BresciaToday è in caricamento