rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
social

Pm10, l'aria è sempre più malata: primi divieti di circolazione

Stop anche ai diesel fino a Euro 4 dal 21 febbraio

Stop anche ai diesel fino a Euro 4 finché la situazione dell'aria in città non migliorerà: è quanto prevedono le misure di "primo livello" che a Brescia sono scattate a partire da martedì 21 febbraio, conseguenza inevitabile del superamento dei limiti per le polveri sottili Pm10 (50 microgrammi per metro cubo) per 6 giorni consecutivi. Le misure e le limitazioni sono programmate da Regione Lombardia e recepite anche nell'ordinanza firmata la scorso autunno dal sindaco Emilio Del Bono.

Le misure straordinarie

Le regole in vigore dal 21 febbraio prevedono la limitazione all'utilizzo delle autovetture di classe emissiva fino ad Euro 4 diesel compreso, anche se provviste di efficace dispositivo Fap (antiparticolato), in ambito urbano dalle 8.30 alle 18.30. Le limitazioni si applicano su tutto il territorio urbano ma non riguardano i seguenti tratti viari:

  • autostrade; 
  • strade di interesse regionale (Tangenziale Sud);
  • Tangenziale Ovest, Via Oberdan nel tratto tra Tangenziale Montelungo e Tangenziale Ovest, Tangenziale Montelungo;
  • tratti di collegamento tra le autostrade e la Tangenziale Sud e gli svincoli delle stesse e i tratti di collegamento ai parcheggi posti in corrispondenza delle stazioni periferiche dei mezzi pubblici o delle stazioni metropolitane, nel dettaglio: 1) al piazzale antistante l'Ortomercato per i veicoli provenienti dalla Tangenziale Sud attraverso Via Orzinuovi; 2) ai parcheggi della stazione metro di Via Chiappa per i veicoli provenienti dalla Tangenziale Sud, ai parcheggi posti a est dell'area spettacoli viaggianti di Via Borgosatollo, nonché ai parcheggi della stazione metro Poliambulanza per i veicoli provenienti dalla Tangenziale Sud; 3) ai parcheggi della stazione metro Prealpino per i veicoli provenienti da nord o dalla Valtrompia.

Le regole permanenti

Le misure straordinarie di "primo livello" si sommano a quelle "permanenti" previste da Regione Lombardia, ovvero limitazione all'utilizzo dei veicoli in ambito urbano:

  • autovetture di classe emissiva benzina euro 0 e 1 dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30;
  • tutti i veicoli con classe emissiva fino a Euro 3 diesel dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30 anche se provviste di efficace dispositivo antiparticolato (Fap);
  • autovetture di classe emissiva fino a Euro 3 diesel al lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30, sabato e festivi dalle 8.30 alle 18.30, anche se provviste di efficace dispositivo antiparticolato (Fap).

Le altre limitazioni

Per tutti i veicoli è inoltre vietato sostare con il motore acceso. E' previsto il divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa, anche stufe a legna e a pellet, in presenza di impianto di riscaldamento alternativo, aventi prestazioni energetiche ed emissive che non siano in grado di rispettare i valori previsti fino alla classe 4 stelle. Divieto assoluto anche per qualsiasi tipologia di combustioni all'aperto: falò, barbecue, fuochi d'artificio, etc. Niente deroghe nemmeno per piccoli cumuli di residui vegetali bruciati in loco e per lo spandimento dei liquami zootecnici. Limite al riscaldamento per abitazioni e spazi ed esercizi commerciali: non più di 19 gradi (con tolleranza di 2 gradi).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pm10, l'aria è sempre più malata: primi divieti di circolazione

BresciaToday è in caricamento