social

Una provincia per vecchi: il Bresciano nella top ten dei centenari d'Italia

Sono 262 in tutta la provincia, che è al decimo posto in Italia: di questi ben 77 sono a Brescia città. Ecco quanti sono i centenari e gli ultracentenari bresciani

Del cosiddetto “inverno demografico” ne abbiamo scritto più e più volte: si tratta di una precisa condizione sociale, comune ai Paesi occidentali, in cui le morti sono superiori alle nascite, la popolazione non cresce se non grazie all'immigrazione (ma il trend degli ultimi anni si è fatto comunque negativo) e la “piramide” delle fasce d'età – dove sono più numerosi i giovani e gli anziani – tende a ribaltarsi completamente, fino al caso emblematico del Giappone dove ci sono quasi più pensionati che lavoratori.

Anche l'Italia è sulla buona strada: per la prima volta, nel 2018, gli over 60 hanno superato gli under 30: i primi sono il 28,7% della popolazione, i secondi il 28.4%. Nel 1981 gli under 30 erano il 43,8% e gli over 60 il 17,4%, nel 1921 gli under 30 erano il 57% e gli over 60 il 10,9%, nel 1861 gli under 30 erano il 60,6%, quasi i due terzi della popolazione, e gli over 60 solo il 6,5%.

Anziani e centenari bresciani

L'invecchiamento della popolazione si ripercuote anche in terra bresciana, ovviamente. Ne abbiamo già ampiamente parlato, ma in questi giorni un'inchiesta del Giornale di Brescia entra nel merito dei numeri assoluti dei centenari e ultracentenari in città e provincia: il capoluogo è al decimo posto in Italia, la nostra provincia al quindicesimo. 

Un fenomeno sociale inedito, che di per sé non è un male, anzi: è sintomo del miglioramento costante delle condizioni di vita. Ma che può diventare un problema, a lungo termine, in caso non ci sia un adeguato ricambio generazionale. E a Brescia come in Italia, e in tutta Europa – e in proiezioni pessimistiche, prima o poi, anche in tutto il mondo – non è assolutamente così. Ma vediamo i numeri nel dettaglio.

I numeri a Brescia e provincia

A Brescia città i centenari (quindi quelli nati almeno nel 1919) e gli ultracentenari sono ben 77: come detto, una quota che vale il quindicesimo posto in assoluto in tutta Italia. Di tutti i 205 Comuni della provincia è l'unica città, insieme a Desenzano del Garda, a raggiungere la doppia cifra: nella “capitale” del Benaco, infatti, centenari e ultracentenari sono già 10, su un totale di poco più di 29mila abitanti.

E il resto della provincia? A completare il podio, a pari merito, ci sono Manerbio e Sarezzo con 5 centenari o ultracentenari a testa. Sono tre i paesi che raggiungono quota 4: Darfo Boario Terme in Valcamonica, Sale Marasino sul Sebino, Lonato sul lago di Garda. Ne ha solamente 3 la “grande” Montichiari, terzo Comune più popoloso della provincia: a quota tre ci sono, in ordine alfabetico, anche Adro, Bagnolo Mella, Bedizzole, Castegnato, Castenedolo, Concesio, Gardone Valtrompia, Gargnano, Iseo, Montichiari, Pontoglio, Rodengo Saiano, Salò e Travagliato. In tutto, tutti insieme, i centenari e ultracentenari bresciani sono ben 262: è la decima provincia italiana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una provincia per vecchi: il Bresciano nella top ten dei centenari d'Italia

BresciaToday è in caricamento