menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

#IoBevoLombardo: 250 euro ai ristoranti per l'acquisto di vini locali

Previsti 12mila voucher da 250 euro da distribuire agli oltre 6mila ristoranti lombardi: al via la campagna #IoBevoLombardo

E' la novità dell'estate per la ristorazione bresciana e lombarda: la Regione ha approvato una delibera con precise disposizioni per il sostegno del sistema produttivo vinicolo di qualità e per gli operatori della ristorazione, in seguito alle difficoltà causate dall'emergenza legata al Covid. Nel dettaglio, si tratta di una misura straordinaria da 3 milioni di euro che consentirà, si legge in una nota, “di aiutare due settori che rappresentano due eccellenze per la Lombardia e che affrontano un periodo di difficoltà economica”.

Come funziona #IoBevoLombardo

L'intervento consentirà anche di rafforzare la simbolica “alleanza” tra ristoratori e produttori di vino di qualità del territorio. Il budget verrà suddiviso in 12mila voucher del valore di 250 euro ciascuno, per l'acquisto di vino dai produttori lombardi. I produttori interessati dovranno semplicemente aderire a una manifestazione d'interesse che verrà pubblicata da Unioncamere Lombardia entro il 18 settembre prossimo.

I voucher si potranno richiedere sul bando di Unioncamere scegliendo tra le varie cantine che hanno aderito. Ad oggi sono circa 700 i produttori di vini di qualità in Lombardia potenzialmente interessati all'iniziativa, mentre i ristoratori sono circa 6mila (dunque sono previsti due voucher per ciascun ristorante, per un totale di 500 euro).

L'eccellenza lombarda (anche) nel vino

“L'operazione sarà accompagnata da una campagna di comunicazione che vedrà pubblicazioni sui siti istituzionali e soprattutto una vetrofania esposta nei ristoranti – spiega l'assessore regionale all'Agricoltura Fabio Rolfi – La Lombardia è infatti una terra di vini eccezionali: più del 90% del vino lombardo va nelle produzioni di qualità Doc, Docg e Igt. Dobbiamo trasformare la difficoltà economica in opportunità, puntando sulle eccellenze. Intendiamo così creare anche rapporti territoriali virtuosi e collaborazioni tra produttori e operatori”.

“E' stato un bel lavoro di squadra – aggiunge l'assessore regionale allo Sviluppo economico Alessandro Mattinzoli – che ancora una volta è premiante, perché va incontro alle richieste che provengono dalle categorie, cioè da chi ogni giorno lavora e produce. In un momento così difficile, aiutare i settori in crisi e promuovere le nostre eccellenze è doveroso ancora più di prima”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ghedi: morto l'imprenditore agricolo Giovanni Chiappini, ucciso da un infarto

  • Incidenti stradali

    Auto 'vola' in un campo e si ribalta in un fossato: paura per una donna

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento