rotate-mobile
social

Bobo Vieri scende in campo per Capodanno: "Siate negativi, rispettate le regole"

C'è anche Bobo Vieri – ex attaccante di Inter e Milan – nella campagna di sensibilizzazione della Regione in vista del capodanno

E' partita lunedì 28 dicembre la nuova campagna di comunicazione di Regione Lombardia per invitare tutti, e in particolare i più giovani a rispettare le regole in vista del Capodanno. Il protagonista del messaggio stavolta è Christian “Bobo” Vieri, attaccante che ha vestito le maglie lombarde di Inter, Milan e Atalanta, oltre che della Nazionale.

Il video verrà riproposto su tutti i canali social della Regione e di Lombardia Notizie, e lancia un messaggio semplice ma necessario: è un invito alla prudenza, all'utilizzo della mascherina e al rispetto del distanziamento sociale.

La campagna social di Bobo Vieri

Ne esistono due versioni, una “short” e una “long”: la prima dura soltanto 15 secondi e di fatto racconta solo il messaggio di Bobo Vieri, la seconda invece è anticipata da una serie di luoghi comuni da evitare. “Ma sì, che mi frega: mi vedo solo con gli amici”, per cominciare: e poi a seguire altri grandi classici come “Tanto i ragazzi non si ammalano”, “A me di sicuro non capita”, e ancora “E se capita, sarà solo un'influenza”.

E' in questo momento che sullo schermo interviene Bobo Vieri, bomber vero: “Lo sapete che quando c'è da divertirsi io ci sono sempre – spiega – ma proteggiamo chi amiamo: indossiamo la mascherina e rispettiamo le regole”. Poi la camera stacca e torna sull'inquadratura iniziale, quando una ragazza sta per rispondere al messaggio che in tanti ci saremmo aspettati in questi giorni.

Il precedente di Zlatan Ibrahimovic

“Capodanno insieme?”, è la richiesta di un amico (o amica) a noi sconosciuto: “Per quest'anno è meglio di no”, la risposta della ragazza nello spot. Gran finale, di nuovo, con Bobo Vieri: “Siate negativi, è il mio augurio per voi”. Il 47enne nato a Bologna e cresciuto in Australia non è il primo bomber a scendere simbolicamente in campo per una campagna di sensibilizzazioni ai tempi del Covid.

Alla fine di ottobre la Regione aveva già schierato anche Zlatan Ibrahimovic: il centravanti del Milan, che all'epoca aveva appena sconfitto il Covid, era diventato così il protagonista di un video nel quale chiedeva il rispetto del distanziamento e dell'uso della mascherina. Con un messaggio alla Ibra, e per questo forse ancora più efficace: “Tu non sei Zlatan, non sfidare il virus”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bobo Vieri scende in campo per Capodanno: "Siate negativi, rispettate le regole"

BresciaToday è in caricamento