social

La fontana tricolore che sorge dalle acque e illumina il lago di speranza

Ristrutturata e rinnovata, è tornata a zampillare (e a splendere) la Fontana dei Marinai a largo del lungolago di Bardolino

Un'attesa lunga due anni: è tornata a zampillare, e a splendere di una nuova luce, la Fontana dei Marinai a largo del lungolago di Bardolino, sul Garda veronese. L'opera venne realizzata esattamente vent'anni fa, nel 2001, in memoria dei caduti del mare, progettata dall'architetto Stefano Fornari e realizzata dalla sezione locale dell'Associazione nazionale Marinai d'Italia con il contributo del Comune. Il restyling è stato invece inaugurato alla fine di aprile, al termine dell'intervento a cura della Rc Piscine di Castelnuovo (per un investimento di circa 15mila euro).

“Brilla di nuova luce la Fontana dei Marinai nelle acque di fronte a Villa delle Magnolie, sul lungolago di Bardolino – fa sapere il Comune – Fasci di luce tricolore e una cascata di zampilli d'acqua per ricordare i marinai, in modo particolare quelli bardolinesi, che hanno dato la loro vita”.

La grande novità è proprio questa: al di là dei rinnovati zampilli, è la luce tricolore che illumina le acque. Un simbolo di speranza e di rinascita, dopo l'annus horribilis del coronavirus che ovviamente non ha risparmiato nemmeno le rive del Garda: i colori e gli zampilli valgono allora come un messaggio di buon auspicio, in vista dell'attesa ripartenza (anche della stagione turistica).

La dedica al meccanico motorista Sante Alberti

“Torna a mostrarsi in tutta la sua bellezza la Fontana dei Marinai, rinnovata nella tecnologia e nelle colorazioni”, scrive il sindaco Lauro Sabaini. Il monumento acquatico è intitolato a Sante Alberti, a cui è intitolata anche la sezione di Bardolino dell'Associazione dei marinai: Alberti, come scrive L'Arena, fu meccanico motorista navale “che era stato imbarcato durante il secondo conflitto mondiale nel sommergibile Topazio e non era mai più rientrato alla base, dopo una missione di guerra compiuta nel settembre del 1943”.

La città che ricorda i marinai caduti

La città di Bardolino si conferma legatissima ai suoi caduti nel mare. In pieno centro al paese, ricordiamo, è allestito anche un Monumento al Marinaio, ristrutturato e riposizionato dal Comune (nel 2010) sul lungolago, proprio di fronte alla celebre Fontana. Anche questa struttura è opera dell'architetto Stefano Fornari: si compone da una rosa dei venti, con un cippo “al Marinaio” e due ancora distese sopra una scogliera di pietre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La fontana tricolore che sorge dalle acque e illumina il lago di speranza

BresciaToday è in caricamento