rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
social Bagnolo Mella

Al via i lavori per la tangenziale: ci sono voluti 12 anni d'attesa

Più di 3 milioni di euro per completare l'opera

Ci sono voluti 12 anni di attesa ma finalmente a Bagnolo Mella hanno preso il via i lavori di completamento della tratta di collegamento tra la ex Statale 45bis (oggi Strada provinciale) e la Sp VII, in deviazione all'abitato: l'opera - di cui si parla ormai dal 2011 - comporterà una spesa complessiva di 3,050 milioni di euro, quasi il doppio rispetto a quanto inizialmente preventivato (1,7 milioni: ci si è messo, inevitabile, anche l'incremento del costo delle materie prime). L'intervento verrà finanziato per 1,5 milioni da fondi regionali, per 1,150 milioni dalla Provincia di Brescia e per 400mila euro dal Comune di bagnolo Mella.

Il progetto della nuova mini-tangenziale è stato redatto da Centropadane srl, i lavori affidati alla Marzocchi srl di Calvisano: consiste nella realizzazione di una breve variante alla ex Ss45bis a sud dell'abitato, in fregio all'area produttivo del paese, che completerà così il collegamento tra la detta strada e la Sp VII. La variante ha lo scopo principale di migliorare la viabilità di scambio tra le infrastrutture esistenti, evitando l'attraversamento del centro di Bagnolo Mella.

I dettagli del progetto

Il nuovo tracciato ha una lunghezza complessiva di circa 600 metri e si raccorda con il rettilineo esistente uscente dalla rotonda sulla 45bis. Le intersezioni principali vengono risolte con l'inserimento di 3 rotatorie: due localizzate sulla nuova tratta di progetto e una in ambito urbano, all'incrocio tra la Sp VII e Via Urne di Sopra. Una prima rotatoria permetterà il collegamento con Via Tovini, garantendo un comodo accesso alla zona produttiva artigianale: la seconda, per l'innesto con la SP VII, richiede l'inserimento di strutture di sostegno del rilevato. 

Verrà inoltre realizzato un  sostegno del rilevato sul lato nord, con due muri in terra armata di altezza compresa tra 2,5 e 4,5 metri, un muro in cemento armato di altezza media di 5 metri e un manufatto idraulico per l'attraversamento del vaso Cucco. I lavori dovrebbero concludersi entro un anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via i lavori per la tangenziale: ci sono voluti 12 anni d'attesa

BresciaToday è in caricamento