Nuovo (lussuoso) look per le terme: area relax, fanghi e "viaggio dell'acqua"

Inaugurato a Sirmione il sostanzioso restyling (da 2,5 milioni di euro) di Aquaria, la spa premiata nel 2019 tra le migliori d'Europa

Un look tutto nuovo per le Terme di Sirmione: cinque sale nella nuova area relax (un percorso sensoriale dedicato all'acqua e agli elementi con cui interagisce e si confronta), una Hair Spa per il benessere dei capelli, la Thermal Rain Massage per trattamenti con scrub e fanghi, lo spazio Mud Treatment con fango termale. Porte aperte, ormai da qualche giorno, per i nuovi spazi “esperienziali e sensoriali” di relax immersivo di Aquaria, il celebre spin-off delle Terme nel cuore della penisola di Sirmione da oltre 200mila ingressi l'anno (premiata nel 2019 come miglior day spa d'Europa).

L'intervento si è concluso in primavera, in lieve ritardo (inevitabile) causa emergenza sanitaria: anche gli impianti termali, ricordiamo, hanno potuto riaprire solo poche settimane fa. Per completare il primo stralcio dell'opera – che si concluderà nel 2021 con una Medical Spa unica sul Garda e non solo – ci sono voluti circa 2 milioni e mezzo di euro.

Cosa cambia (e come) ad Aquaria

Il nuovo percorso relax “Il viaggio dell'acqua” (da circa 800 metri quadrati) permette ai visitatori di attraversare le sale della Pioggia, Montagna, Minerali, Fuoco e Lava, Acqua termale (detta anche La Fonte): ciascuna di queste ha le sue particolari caratteristiche, dall'acqua che filtra nella roccia fino alle poltrone a raggi infrarossi per combattere tensioni e dolori articolari, e stimolare la circolazione.

Il cuore del percorso è appunto La Fonte: un piccolo anfiteatro in cui basta sedersi e respirare, a pieni polmoni, l'acqua termale (sulfurea e salsobromoiodica) che sgorga dalla sua fonte a 69 gradi, sprigionando nell'aria la sua forza naturale (l'idrogeno solforato). Alla nuova area relax, come anticipato qualche riga fa, si aggiungono i trattamenti di purificazione, detossinazione ed esfoliazione dei capelli e del cuoio capelluto nella Hair Spa, pioggia di acqua termale e trattamenti con scrub e fango nella Thermal Rain Massage, il fango termale del Mud Treatment (altri 500 mq). Completato anche il riordino logistico con i nuovi spogliatoi femminili (600 mq).

Salute e benessere dei tempi moderni

“Aquaria è stata ampliata con l'intenzione di offrire all'ospite un modello in cui l'esperienza storica nel campo della salute si integra fortemente con la più moderna concezione di benessere – spiega Margherita De Angeli, direttore generale di Terme di Sirmione – in cui il valore aggiunto è dato sì dalla nostra acqua termale, ma anche dalla ricerca scientifica e da standard certificati”. 

Procede così, continua De Angeli, “il progetto di ampliamento e incremento dell'offerta di Aquaria previsto prima della pandemia, ma con modalità e tempi che necessariamente sono stati modificati in corso d'opera: auspichiamo che la Medical spa possa essere ultimata nel corso del 2021”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il gruppo Terme di Sirmione

Il tutto in perfetto stile Aquaria: già prima di varcare la soglia, quando ad accogliervi c'è una guardia gentilissima e professionale, impeccabile in ogni momento. Il gruppo di Terme di Sirmione è operativo ormai da 130 anni: una realtà che oggi conta 600mila presenze ed eroga 750mila cure all'anno, circa 500 dipendenti e un fatturato di quasi 40 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Il Dpcm Coronavirus è stato firmato: tutte le nuove regole valide fino al 13 novembre

  • Tentato suicidio a scuola: ragazzina si butta dal balcone

  • Nel Bresciano 35 contagi in 24 ore: i nuovi casi Comune per Comune

  • Brescia: è morto il papà di Francesco Renga, aveva 91 anni

  • Coprifuoco in tutta la Lombardia, ok del governo: dalle 23 stop attività e spostamenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento