rotate-mobile
social Gavardo

Un piatto di lasagne al campo sportivo: il pranzo di Pasqua di Amadeus e moglie

Avvistati prima sul Garda e poi a Gavardo

Vacanza sul lago di Garda (con vista Valsabbia) per Amadeus e la moglie Giovanna Civitillo. Ormai lontane le fatiche di Sanremo – ma nel frattempo Blanco ha pure cantato davanti al Papa – i due sono stati avvistati prima su Instagram, con qualche scatto rubato sul lungolago di Salò, e poi anche dal vivo, al centro sportivo di Gavardo per la 22ma edizione del Torneo internazionale (di calcio) di Garda e Valsabbia, intitolato alla “Città di Gavardo” e dedicato alla categoria dei “Giovanissimi sperimentali”.

Pranzo di Pasqua al campo sportivo

Amadeus (al secolo Amadeo Sebastiani) e consorte erano in prima linea, al campo sportivo di Via Orsolina Avanzi, in quanto primi tifosi del loro secondo figlio, Josè Sebastiani: ha solo 13 anni ma è già nell'orbita delle giovanili dell'Inter, di cui è portiere. E' sceso in campo anche a Gavardo indossando la casacca della formazione Under 14. 

“Il nostro pranzo di Pasqua nel parcheggio di un campo da calcio, nell'attesa della partita del nostro Josè”, scrivono Giovanna e Amadeus su Instagram pubblicando una foto soleggiata e una tavola imbandita di bottigliette d'acqua, bicchieri di plastica e piatti di carta, riempiti di una bella fetta di lasagne.

Il Torneo internazionale di Gavardo

Per la cronaca (sportiva), al Torneo internazionale di Gavardo – tornato in campo dopo due anni di stop causa pandemia – hanno partecipato 12 squadre: Atalanta, Cremonese, Gavardo, Hellas Verona, Inter, Milan, Monza, Padova, Parma, Sudtirol, Vicenza e dalla Spagna il Villareal, tra l'altro campioni in carica e vincitori dell'ultima edizione del 2019. All'evento avrebbero dovuto partecipare anche gli ucraini dello Shakhtar Donetsk, impossibilitati per ovvi motivi legati al drammatico conflitto in corso.

Davanti a un pubblico attento e appassionato, alla fine l'ha spuntata l'Atalanta: i nerazzurri nella finalissima di Pasqua hanno battuto il Padova 5-4 ai rigori, al termine della gara conclusa sullo zero a zero nei tempi regolamentari. Pareggio a reti bianche anche nella finale per il terzo e quarto posto, vinta dal Milan 7-6 contro il Verona. I padroni di casa dell'Ac Gavardo hanno chiuso al settimo posto battendo 1 a 0 la Cremonese nella “finalina”. Infine, la Coppa Fair Play: vinta dal Parma, 2 a 1 contro l'Inter di Josè Sebastiani. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un piatto di lasagne al campo sportivo: il pranzo di Pasqua di Amadeus e moglie

BresciaToday è in caricamento