rotate-mobile
Scuola

Brescia: la verità sulla droga negli opuscoli distribuiti agli studenti del Mantegna

All'Istituto turistico alberghiero Andrea Mantegna sono stati distribuiti oltre 600 opuscoli della campagna "La Verità sulla Droga"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Una azione di prevenzione dalla droga. All'ingresso dell'IIS Andrea Mantegna in Via Fura un gruppo di volontari di Mondo libero dalla Droga hanno distribuito ai giovani studenti un messaggio di prevenzione. Questo è stato trasmesso grazie agli opuscoli della serie "La Verità sulla Droga" una campagna di "Mondo libero dalla Droga", patrocinata dalla Chiesa di Scientology. L'iniziativa intende trasmettere ai giovani studenti le più ampie informazioni sui vari aspetti che caratterizzano le diverse sostanze. Queste comprendono il loro aspetto, i termini gergali che le identificano, i tipi di effetti piacevoli che procurano e quelli dannosi e le menzogne degli spacciatori. Fra queste ultime troviamo ad esempio "Smetti quando vuoi", “ti aiuterà a inserirti”, "ti tirerà un po’ su" e “non ti porterà ad assumere droghe più pesanti”.

Gli opuscoli sono stati distribuiti in diverse versioni: Alcol, Marijuana, droghe in generale. Prima dell'orario di ingresso studenti, insegnanti e genitori hanno ricevuto oltre 600 opuscoli consegnati a chiunque ne desiderasse una copia. I volontari, identificabili chiaramente dalle magliette verdi dedicate alla campagna, hanno riscontrato molto interesse da parte dei ragazzi che hanno accettato con curiosità gli opuscoli a loro indirizzati. Anche alcuni docenti hanno richiesto una copia ai volontari. I giovani richiedono informazioni complete e non allarmistiche affinché possano formarsi una propria opinione indipendente da sollecitazioni familiari. I ragazzi entrano in contatto con la prima proposta attraverso i loro amici che già fanno uso di marijuana o che abusano di alcool. Lasciarli privi di informazioni, comporta la difficoltà di argomentare con gli amici che offrono invece, in modo entusiastico la possibilità di sperimentare direttamente l'assunzione di sostanze per meglio comprendere di cosa si tratta.

Il migliore strumento di prevenzione è quindi l'informazione a 360 gradi, in modo che chiunque possa avere coscienza dei vari aspetti legati alle droghe: come si presentano, come si preparano, con quanti soprannomi vengono chiamate, quali effetti da sballo possono dare e quali effetti dannosi possono determinare. In questo modo il ragazzo, davanti alla proposta dell'amico, non avrà un atteggiamento sprovveduto, ma saprà rispondere come meglio riterrà, su una base ampia di conoscenza. Visto il forte interesse riscontrato, i volontari ripeteranno l'esperienza presso altri istituti. Informare per rendere consapevoli. Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio. La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione non sono a scopo di proselitismo, né discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare o desideri utilizzarli per contribuire alla prevenzione sui giovani. In questo modo diamo loro l'opportunità di crescere nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite. I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: la verità sulla droga negli opuscoli distribuiti agli studenti del Mantegna

BresciaToday è in caricamento