menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Influenza, al via la campagna di vaccinazione

Per la stagione 2018-2019 non verrà offerto come negli anni passati il vaccino trivalente, ma un vaccino antiinfluenzale quadrivalente che offre una copertura maggiore rispetto ai ceppi influenzali circolanti

"E' partita la campagna di Regione Lombardia per la prevenzione e il controllo dell'influenza con una uniformità di offerta sul territorio regionale. Da quest'anno a dimostrazione della grande attenzione di Regione Lombardia per le persone più fragili, abbiamo destinato alla campagna antinfluenzale 2 milioni di euro in più al fine di offrire una maggiore protezione e tutela agli ultrasessantacinquenni lombardi e dei gruppi a rischio".

Lo ha detto l'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera in merito all'avvio della campagna regionale antinfluenzale 2018-2019.

"In base alle informazioni sui ceppi circolanti - ha spiegato l'assessore - e ai dati epidemiologici raccolti, seguendo le indicazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, per la stagione 2018-2019 non verrà offerto come negli anni passati il vaccino trivalente, ma un vaccino antiinfluenzale quadrivalente che offre una copertura maggiore rispetto ai ceppi influenzali circolanti, che ha richiesto un investimento di maggiori risorse pari a 2 milioni di euro, per una spesa complessiva di circa 7 milioni di euro". 

 "La raccomandazione - ha spiegato inoltre Gallera - è valida come gli altri anni per tutte le categorie di
popolazione target della strategia vaccinale antiinfluenzale: soggetti di età superiore a 65 anni, donne che durante la stagione influenzale siano al secondo o al terzo trimestre di gravidanza, soggetti di tutte le età ad alto rischio di complicanze influenza-correlate (per esempio persone con pre-esistenti malattie polmonari croniche, cardiovascolari, metaboliche, cancro, stato immunitario deteriorato). È inoltre raccomandata a operatori sanitari e agli addetti a servizi essenziali di primario interesse pubblico. Offerta vaccinale che abbiamo previsto quest'anno anche per i donatori di sangue".

 "Negli ultimi 4 anni - ha aggiunto l'assessore regionale - la copertura per la popolazione lombarda over 65 anni è stabile attorno ai valori del 47%-48% con una relativa crescita del numero assoluto di vaccinazioni eseguite: nell'ultima stagione antinfluenzale sono state eseguite 1.212.817 vaccinazioni, di cui 1.061.131 ai soggetti over 65 anni pari ad una copertura del 47,7%. Si tratta di una copertura che è importante far crescere, per questo invito tutti i soggetti che sono più a rischio, le persone fragili, anziane e i bambini, a sottoporsi alla vaccinazione antinfluenzale". 

 "Abbiamo inviato a tutte le ASST e ATS - ha spiegato ancora - una nota perché operino di concerto al fine di raggiungere una elevata copertura nei i soggetti appartenenti ai gruppi target sopracitati e garantire l'uniformità dell'offerta sul territorio regionale, utilizzando strategie e modalità ritenute maggiormente efficaci ed efficienti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Coronavirus

Covid, sono 51 i Comuni bresciani con dati da zona rossa: l'elenco completo

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Covid Bollettino Lombardia del 18 aprile 2021: tutti i dati

  • Cronaca

    Party a bordo vasca per 15 persone: tutti denunciati

  • Cronaca

    Auto in fiamme, coppia scende un attimo prima del disastro

  • Coronavirus

    Cosa riapre in Italia dal 26 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento