Incidenti sul lavoro, Gallera: "Assunti dalle Ats lombarde 45 tecnici della prevenzione"

A loro è affidato il compito di effettuare una ricognizione approfondite dei rischi aziendali, promuovere buone pratiche e momenti di formazione

La Regione Lombardia, attraverso le Aziende per la Tutela della Salute (ATS), ha finanziato l'assunzione di 45 operatori e tecnici della prevenzione. A loro è affidato il compito di effettuare una ricognizione approfondite dei rischi aziendali, promuovere buone pratiche e momenti di formazione. Per il 2019, le risorse aumenteranno del 4,7% e arriveranno a 8,648 milioni di euro.

Lo ha precisato l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, durante la presentazione del 'Corso per la promozione della salute nei luoghi di lavoro con particolare attenzione al rischio chimico e al rischio derivante da lavori in ambienti confinati' che si è tenuta a Palazzo Marino, alla presenza del prefetto di Milano, Renato Saccone, e dell'assessore comunale per le Politiche del lavoro, Cristina Tajani.  Nel 2018, in Lombardia, si sono registrati 55 infortuni mortali a fronte dei 47 riscontrati lo scorso anno. 

"L'iniziativa odierna - ha aggiunto Gallera - è una risposta concreta ed operativa a seguito del Protocollo d'Intesa sottoscritto nei mesi scorsi al fine di potenziare la sicurezza sul lavoro in ambiti particolarmente a rischio".

Oltre alla Regione Lombardia, hanno sottoscritto il Protocollo la Prefettura di Milano, la Città Metropolitana di Milano, il Comune di Milano, l'INAIL direzione regionale, Ispettorato Territoriale del Lavoro di Milano, Assolombarda e Confindustria e Assimpredil, le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative.

"Il Protocollo ha previsto - ha aggiunto l'assessore - la costituzione di un Tavolo di Coordinamento Permanente per la Sicurezza e la Prevenzione degli incidenti, coordinato dal prefetto. La Regione Lombardia ha già messo in campo risorse pari a 8.259.017 di euro che diventeranno 8.648.850 nel 2019, attraverso il Piano triennale straordinario di intervento in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, con l'utilizzo dei proventi delle sanzioni irrogate, con l'obiettivo di potenziare le attività di controllo del tessuto produttivo lombardo attraverso l'acquisizione di nuovo personale".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Al volante ubriaco dopo un matrimonio, si schianta in auto con i tre figli piccoli

  • Cronaca

    Vuole vedere Cristina D'Avena, fan scatenato prende a pugni in faccia il vigilante

  • Cronaca

    83 porcellini d'India abbandonati nei campi: si cerca il colpevole

  • Cronaca

    Città più care d’Italia: Brescia al secondo posto della classifica

I più letti della settimana

  • Uccisa da un malore mentre sta pulendo casa: addio a Silvia

  • Maxi-sequestro da 130mila metri quadri: rifiuti tossici, falda contaminata

  • Auto sbanda in curva, poi la tragedia: chi era la vittima

  • "Adesso mi ammazzo!": torna a casa ubriaco, si accoltella davanti ai genitori

  • Milano, incidente in A8: morto Maykoll Calcinardi di Riva del Garda

  • Stroncata da un improvviso malore, parrucchiera 54enne muore in negozio

Torna su
BresciaToday è in caricamento