menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Domus Salutis: “Apri gli occhi alla trombosi”

“Apri gli occhi alla trombosi”: alla Domus Salutis di Brescia una giornata dedicata alla prevenzione di una delle malattie cardiovascolari più diffuse

La Casa di cura Domus Salutis di Brescia della Fondazione Teresa Camplani celebra la Giornata mondiale della trombosi del prossimo 13 ottobre con “Apri gli occhi alla trombosi”, mettendo a disposizione il proprio ambulatorio ecocolordoppler vascolare. I pazienti con il sospetto di malattie vascolari o con la malattia circolatoria in atto, potranno effettuare in modo gratuito, previa prenotazione, ecocolordoppler venoso e arterioso e test del cammino per le arteriopatie obliteranti degli arti inferiori.

Trombosi e malattie cardiovascolari

“La trombosi – spiega il dott. Marco Martinelli, responsabile UO di riabilitazione specialistica polifunzionale della Domus Salutis - è l’occlusione di una vena o un’arteria ed è la terza malattia cardiovascolare più comune dopo l’ischemia miocardica e l’ictus cerebrale. Gravi complicanze sono l’embolia polmonare e l’amputazione di una gamba. È possibile diagnosticare la trombosi con un esame non invasivo, l'ecocolordoppler - dettaglia -, che fornisce informazioni precise sullo stato di salute delle pareti venose, sul funzionamento delle valvole e l’eventuale presenza di reflusso (ritorno venoso) ed è in grado di valutare la presenza di ostruzioni a livello delle arterie. Conoscere la trombosi significa 'curarla e salvare vite': per questo la diagnosi precoce è fondamentale”.

La Giornata mondiale della trombosi

“L'adesione alla Giornata mondiale della trombosi - afferma il dott. Fabio Russo, consigliere delegato della Fondazione Camplani che riunisce le Case di cura Domus Salutis di Brescia, Ancelle della Carità di Cremona e San Clemente di Mantova – testimonia l'impegno delle nostre strutture a favorire la conoscenza delle cause e dei fattori di rischio atti a prevenire l'insorgenza di gravi malattie. Impegno reso possibile grazie alla disponibilità ed alla professionalità di tutti i nostri operatori”. Per informazioni 800 150190. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento