Domenica, 21 Luglio 2024
Salute

La Lombardia si conferma la regione con più celiaci: a Brescia oltre 6mila diagnosi

In occasione della Settimana Nazionale della Celiachia, giunta alla sua 9° edizione, Aic Lombardia Onlus scende in campo per sensibilizzare la collettività

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

La settimana nazionale della Celiachia è giunta alla sua 9°edizione: l’appuntamento è in programma dal 13 al 21 maggio è in corrispondenza della Giornata Internazionale della Celiachia (16 maggio), e anche quest’anno non mancano iniziative ludiche e formative per sensibilizzare la collettività verso i bisogni della persona celiaca. Entrando più nel dettaglio, sulla base dei dati forniti da Regione Lombardia, nel 2022 si è registrato, infatti, un aumento di 2.514 nuove diagnosi di celiachia (+5,7% rispetto al 2021). Le aree in cui si registrano il maggior numero di celiaci sono quelle coperte da ATS Città Metropolitana di Milano (provincia di Milano e Lodi, 14.626 diagnosticati), ATS Bergamo (provincia di Bergamo, 6.740 diagnosticati) e ATS Insubria (provincia di Varese e parte di quella di Como, 6.503 diagnosticati).

Considerando l’importanza dei numeri, AIC Lombardia Onlus, organizzazione attiva da oltre 40 anni con più di 5.400 associati, è scesa in campo per sensibilizzare e informare sul tema grazie a svariate attività organizzate per la Settimana Nazionale della Celiachia e rese note sul sito della stessa organizzazione al seguente link: lombardia.celiachia.it. “Rappresentare la comunità celiaca perché la società diventi il più inclusiva possibile: questa è la nostra mission – dichiara Isidoro Piarulli, presidente di AIC Lombardia Onlus – La nona edizione della Settimana Nazionale ha preso il via e abbiamo messo in campo una serie di iniziative proprio per coinvolgere sia grandi sia piccini. Grazie ad esse siamo convinti di agire concretamente nel quotidiano, dando continuità a quanto fatto sino ad ora e mettendo in evidenza anche tutti gli aspetti a cui prestare attenzione nei diversi contesti giornalieri tra cui la scuola.

Gli appuntamenti sono innumerevoli e, in quanto realtà di riferimento del territorio, saremo sempre a completa disposizione per offrire ai celiaci l’assistenza di cui hanno bisogno”. Oggi 16 maggio AIC Lombardia sarà lieta di presentare la vera novità di questa edizione della Settimana Nazionale della Celiachia: Skyla! Skyla è la protagonista del fumetto “Manuale di sopravvivenza per celiaci”, che nasce dalla collaborazione di AIC Lombardia con lo IED di Milano. È stato realizzato da Martina Follador, giovane celiaca che ha voluto raccontarsi, in modo ironico, per sensibilizzare sul tema celiachia, strappando un sorriso sia ai celiaci che ai non celiaci. “Volutamente ironico, squisitamente vero, questo fumetto è stato pensato per i giovanissimi celiaci, per sostenerli facendo capire loro che non sono soli – spiega Elena Sironi, responsabile AFC e Scuole di AIC Lombardia Onlus - Diviene anche un ottimo strumento per informare il gruppo dei pari e la società in generale, che ci impegniamo ogni giorno a rendere sempre più inclusiva”. E ora ecco nel dettaglio tutti gli eventi della SNC 2023 in Lombardia. Le prime iniziative, in ordine di tempo, si sono tenute in data 13 maggio giornata in cui i Soci che si sono iscritti hanno partecipato, online, al corso di cucina “Finemente dessert con le farine naturalmente senza glutine” in compagnia della Chef Rossanina Maga Merletta, imparando a cucinare alcuni gustosi dolci. Nello stesso giorno è stato lanciato un sondaggio social grazie a cui i follower delle pagine Facebook e Instagram dell’Associazione potranno votare il proprio sfondo per la tessera Socio AIC Lombardia 2024 preferito.

Lo sfondo vincitore verrà proclamato il 22 maggio. Il giorno dopo, domenica 14 maggio, c’è stato il “Brunch in Brianza” presso il ristorante Pinuccia a Mare di Monza (MB). E ancora, lunedì 15 maggio ha preso il via “Tutti a Tavola, Tutti Insieme”, ovvero l’iniziativa che coinvolgerà circa 50 comuni lombardi, oltre 600 scuole del territorio, diverse aziende di ristorazione collettiva al termine della quale si arriverà a servire ad alunni e insegnanti, compatibilmente con gli alimenti esclusi dalla loro dieta, oltre 90mila pasti gluten free. “Tutti a tavola, Tutti insieme” proseguirà nei giorni 16,17,18 e 19 maggio: a questo proposito è possibile avere tutti in dettagli in merito, cliccando al seguente link. Ma non è tutto perché dal 15 al 19 maggio un team di dietiste esperte sul senza glutine tratterà con i celiaci - Soci e non - iscrittisi all’iniziativa, della dieta del celiaco e la lettura delle etichette nutrizionali. Oggi 16 maggio si terrà anche un corso base online riservato agli operatori del settore alimentare per l’adesione al Programma “Alimentazione Fuori Casa”.

Quest’ultimo è nato per soddisfare il bisogno del celiaco di frequentare locali e strutture informate sul senza glutine. Il programma della settimana proseguirà mercoledì 17, con la “Pizzata di Primavera”, presso la Pizzeria Le Coccinelle di Villa Cortese (MI). Nella stessa giornata ci sarà spazio per “Senza glutine si può!”, una sfida per i professionisti della ristorazione di domani, una lezione di approfondimento per gli alunni di enogastronomia, sala/bar e accoglienza dell’istituto alberghiero “Crotto Caurga” situato a Chiavenna (SO). Per concludere, ecco la classifica delle aree lombarde, suddivise per ATS, in cui è stato diagnosticato il maggior numero di casi di celiachia: • ATS Città Metropolitana di Milano (provincia di Milano e Lodi): 14.626 (+6% rispetto al 2021) • ATS Bergamo (provincia di Bergamo): 6.740 (+4,8%) • ATS Insubria (provincia di Varese e parte della provincia di Como): 6.503 (+6%) • ATS Brianza (provincia di Monza e Brianza oltre a Lecco): 6.275 (+6,7%) • ATS Brescia (provincia di Brescia esclusa la Val Camonica): 6.138 (+4,6%) • ATS Val Padana (provincia di Cremona e Mantova): 3.036 (+5%) • ATS Pavia (provincia di Pavia): 1.805 (+6,2%) • ATS Montagna (provincia di Sondrio, parte della provincia di Como e Val Camonica): 1.310 (+6,7%)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lombardia si conferma la regione con più celiaci: a Brescia oltre 6mila diagnosi
BresciaToday è in caricamento