rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica Zone

Migranti si rifiutano di pulire il sentiero, il sindaco li fa sgomberare

Dopo la segnalazione del sindaco, il prefetto Annunziato Vardè ha dato il via libera allo sgombero

ZONE. Ventidue richiedenti asilo, tutti africani di età compresa tra 18 e i 25 anni, sono stati sgomberati dall’ostello Trentapassi, con l’accusa di aver rifiutato di collaborare a un programma di pulizia con il Comune.

Stando a quanto dichiarato dal sindaco Marco Zatti, eletto con una lista civica, lo scorso 15 giugno i migranti si sarebbero rifiutati di dare il proprio aiuto nella pulizia del sentiero della riserva naturale delle “Piramidi”.

Lo sgombero è stato deciso dal prefetto Annunziato Vardè, a seguito della segnalazione del primo cittadino. E’ avvenuto nella giornata dell'11 luglio, dopo ampio preavviso. 

Sul posto erano presenti anche i carabinieri della compagnia di Chiari, ma non è stato necessario alcun tipo di intervento: non si segnalano disordini, i giovani africani sono stati portati in un'altra struttura di accoglienza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti si rifiutano di pulire il sentiero, il sindaco li fa sgomberare

BresciaToday è in caricamento