Politica Via Cremona

Candidato al consiglio di quartiere, spunta un selfie con kalashnikov

Succede in città: scovata su Facebook una foto in cui uno dei candidati al consiglio di via Cremona imbraccia un fucile Ak47

Sui social posa imbracciando un kalashnikov, ma ambisce a diventare il rappresentate istituzionale (e democratico) di tutti gli stranieri che vivono nel suo quartiere. I propositi elettorali Talat Chaudhry Doga, sembrano stridere con la foto che l'uomo custodisce negli album di Facebook. 

Un immagine inequivocabile, che ritrae l'uomo di origine pachistana mentre imbraccia un'arma da guerra: un fucile d'assalto, un kalashnikov Ak47. Una foto compromettente che stride con quella del volantino, in cui pubblicizza la sua candidatura al consiglio di quartiere di Via Cremona a Brescia, diffuso sempre su Facebook.

Evidentemente si è dimenticato di 'ripulire' il suo profilo social prima di diventare un personaggio pubblico, almeno nella zona in cui vive. La foto sta facendo parecchio discutere, ma di certo non mette in discussione la candidatura dell'uomo: ad oggi, infatti, non sono infatti previsti requisiti - se non quelli puramente formali-  o clausole particolari per gli aspiranti rappresentati di quartiere. 

Le intenzioni, scritte su carta, dal candidato pachistano sembrano più che lodevoli: tra i punti del suo programma ci sono la parità di trattamento in tutti gli uffici pubblici, la possibilità di avere dei mediatori culturali negli ospedali per aiutare le donne, l'assistenza alle persone per le pratiche burocratiche e pure la costruzione di un ufficio dove il candidato possa ricevere e ascoltare le esigenze dei residenti del quartiere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candidato al consiglio di quartiere, spunta un selfie con kalashnikov

BresciaToday è in caricamento