Martedì, 21 Settembre 2021
Politica Centro / Piazza della Loggia

Strage di piazza Loggia: perquisito il fotografo Marco Toffaloni

Carabinieri del Ros in azione per recuperare documenti e fotografie di Marco Toffaloni, da anni residente in Svizzera con un’altra identità. E’ iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di concorso in strage

Carabinieri del Ros dei carabinieri di Padova in azione a Brescia, Verona e Bologna, per portare avanti le investigazioni sulla strage di piazza Loggia. Una decina di perquisizioni in tre province e su impulso della procura e dalla procura del Tribunale dei minori di Brescia.

Le indagini sono mirate a recuperare documenti e fotografie del veronese Marco Toffaloni, che risalgono a quand'era ancora minorenne, per raffrontarle con quelle che ritraggono un ragazzo presente nell'immediatezza della strage. Una consulenza del pm che si occupa dell'indagine, avrebbe stabilito che si potrebbe trattare della stessa persona in base ad alcuni lineamenti del viso. Il recupero di altre foto è considerato così "necessario" per confermare ulteriormente la perizia tecnica.

Toffaloni è residente da anni (con un'altra identità) in Svizzera e risulta essere cittadino elvetico. È già stato sentito nelle scorse settimane, tramite rogatoria, a Berna, dove erano presenti anche un magistrato italiano e membri del Ros. L'uomo, 58 anni, risulta iscritto nel registro degli indagati della Procura dei minori di Brescia con l'accusa di concorso in strage. Durante l'interrogatorio si è avvalso della facoltà di non rispondere.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di piazza Loggia: perquisito il fotografo Marco Toffaloni

BresciaToday è in caricamento