Politica Piazza Martiri della Libertà

Lonato: Razzi candidata sindaco, la Lega Nord attacca

La coordinatrice bresciana della fondazione di Tosi attaccata da Stefano Borghesi: "Siamo convinti che gli elettori, tra i 'Fari' alleati a Passera e Alfano, sceglieranno ancora una volta la Lega"

L’ex Assessore provinciale al Turismo Slivia Razzi

Dopo l’espulsione di Flavio Tosi, la Lega Nord torna all’attacco dei ‘dissidenti’ anche a livello locale. E’ il caso dell’ex Assessore provinciale al Turismo Slivia Razzi che, fuoriuscita dal Carroccio per restare fedele al sindaco di Verona, ha deciso di candidarsi come primo cittadino a Lonato del Garda.

La decisione non è passata inosservata agli ex compagni di partito che, per voce di Stefano Borghesi (commissario della Lega Lombarda), approfittano della "discesa in campo" nel centro gardesano per nuove accuse.

Silvia Razzi è infatti coordinatrice bresciana de “Il Faro”, la discussa fondazione di Tosi: “Con questa candidatura - dichiara Borghesi - dimostra che la Lega ha ragione e a confermare che il Faro non sia una semplice fondazione ma una formazione politica. Siamo quindi ancor più convinti che la decisione di incompatibilità presa dal consiglio federale sia stata giustissima e abbia fatto finalmente chiarezza. Per noi non cambia niente: l’ultima parola spetta ai cittadini, ma siamo convinti che tra i 'Fari' alleati a Passera e Alfano sceglieranno ancora una volta la Lega".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lonato: Razzi candidata sindaco, la Lega Nord attacca

BresciaToday è in caricamento