Politica

Sovere: arrestato per stalking l’ex sindaco Luigi Minerva

Arrestato dai Carabinieri l'ex sindaco di Sovere, piccolo paese del Sebino occidentale, Luigi Minerva: avrebbe tampinato e minacciato ben quattro persone, perfino la sua stessa moglie

L'ex sindaco di Sovere Luigi MInerva

L’ex sindaco di Sovere, piccolo paese del Sebino occidentale, è stato arrestato mercoledì mattina con l’accusa di stalking. Luigi Minerva è stato fermato dai Carabinieri in flagranza di reato, individuato mentre stava tampinando una delle sue vittime.

Nella sua automobile i militari hanno trovato un cacciavite, una corda e perfino una tenaglia: colto sul fatto, il primo cittadino non ha saputo fornire giustificazione plausibili. E’ stato arrestato, e sta momentaneamente scontando la sua pena ai domiciliari.

Sarebbero quattro le vittime accertate dello stalking di Minerva. Una dirigente della Comunità Montana, il suo avvocato, la moglie del legale e perfino la stessa moglie del sindaco bergamasco. Dalle lettere e telefonate, passando per le minacce fisiche. Da qui gli estremi per le manette. Una storia che si trascina ormai da tempo: tensioni riguardanti proprio la Comunità Montana, per fatti avvenuti alla fine degli anni Novanta.

Minerva era già stato arrestato, circa sei anni fa, con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, violazione di domicilio e violenza privata, a cui si aggiunge una condanna che ha portato al pignoramento di un quinto della sua pensione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sovere: arrestato per stalking l’ex sindaco Luigi Minerva

BresciaToday è in caricamento