Sabato, 25 Settembre 2021
Politica

Ministri Volontari di Scientology e la responsabilità dei singoli

Senza l'impegno dei singoli fruitori dei parchi non si può ottenere un verde cittadino libero da rifiuti abbandonati. Così la pensano i Ministri Volontari di Scientology si sono recati al Parco dei Poeti a fianco del Villaggio Badia.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Una maggiore responsabilità è auspicabile. I Ministri Volontari di Scientology presso il Parco dei Poeti, in conformità al motto "Qualcosa può essere fatto a riguardo" hanno portato un messaggio di maggiore responsabilità verso gli spazi verdi comunali messi a disposizione di tutti. Dialogando con alcuni giovani presenti al parco, hanno evidenziato come sia indispensabile una presa di coscienza diffusa rispetto all'ottenere spazi verdi liberi da rifiuti abbandonati.

I 9 Ministri Volontari, con pinze, guanti e sacchi, divisi in piccoli gruppi, hanno quindi iniziato il loro percorso nei vari spazi del parco recuperando carte, sacchetti, bottiglie e lattine di ogni genere. Con le distintive magliette gialle, hanno provveduto a rendere più puliti sia i percorsi che le varie siepi disposte all'interno del parco medesimo. Nel gruppo erano presenti alcuni ragazzi che, assieme ai loro genitori, sono stati ben contenti di offrire il loro contributo concreto per sostenere il messaggio di cura dei singoli verso l'ambiente. Al termine hanno raccolto sei sacchetti di immondizia augurandosi nel contempo di aver diffuso un senso di responsabilità individuale, nei confronti del verde cittadino. I giovani presenti all'uscita hanno salutato con simpatia apprezzando l'iniziativa e ringraziando i volontari presenti. Sabato 14 agosto alle 16.30, i volontari si recheranno a Parco Falcone Borsellino, nei pressi della loro sede, per svolgere la stessa iniziativa. Chiunque lo desiderasse potrà unirsi al gruppo che opererà sempre in base al motto "Qualcosa si può fare a riguardo".

Ministri Volontari della Chiesa di Scientology Il Programma dei Ministri Volontari (VM) è stato lanciato più di trent'anni fa, in risposta ad un appello fatto da L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology. Avendo notato un tremendo calo del livello di moralità nella società ed un conseguente aumento di droga e criminalità, L. Ron Hubbard ha scritto: “Se a qualcuno non piacciono il crimine, la crudeltà, l’ingiustizia e la violenza di questa società, può fare qualcosa per porvi rimedio. Può diventare un MINISTRO VOLONTARIO ed aiutare a civilizzarla, portando coscienza, gentilezza, amore, libertà dalle sofferenze, instillandovi fiducia, decenza, onestà e tolleranza”. Di conseguenza, oltre a recarsi ovunque vi sia un disastro, i Ministri Volontari lavorano con gli enti pubblici delle città, aiutando a migliorare le condizioni nei luoghi in cui risiedono. I loro centri informativi e di studio sono riconoscibili dalle tende giallo brillante, sempre aperte al pubblico, durante le manifestazioni e le fiere dei fine settimana, in cui chiunque può iscriversi ad un corso o partecipare ad un seminario nella tenda stessa.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ministri Volontari di Scientology e la responsabilità dei singoli

BresciaToday è in caricamento