Politica Centro / Viale del Piave

Moschea di viale Piave, la Balsamo chiede l'intervento dei vigili

Con una nota la portavoce del Comitato Quartiere Sicuro Sara Balsamo torna sulla questione della "moschea"

Ecco il testo della nota inviata agli organi di stampa dalla portavoce del Comitato Quartiere Sicuro, Sara Balsamo.

La portavoce del comitato quartiere sicuro oggi è stata nuovamente interpellata dai residenti in viale Piave 201 per richiedere l'intervento delle forze dell'ordine a causa delle oltre 70 persone presenti nella pseudo mosche sita al medesimo indirizzo. Recatasi sul posto la Balsamo ha incontrato i vigili urbani e il commissario giudiziario incaricato della notifica dell'ordinanza. Sempre in data odierna l'avvocato Sabine Beringhelli ha inoltre presentato formale istanza di accesso agli atti al comune di Brescia, su mandato formale dalla Balsamo che- come annunciato – tutelerà i residenti che si sono rivolti al comitato in cerca di aiuto.


Il comitato quartiere sicuro e i residenti ringraziano Fabio Rolfi e Paola Vilardi per l'emanazione e la relativa notifica dell'ordinanza inerente al circolo culturale- moschea sito al civico 201. “Un passo importante – prosegue la Balsamo- che speriamo contribuisca a rasserenare il clima di tensione creatosi negli ultimi mesi a causa dei comportamenti dei frequentatori della moschea, un atto concreto che dimostra ancora una volta la prontezza dell'amministrazione nel rispondere alle istanze dei cittadini, che per anni hanno chiesto alle passate amministrazioni di intervenire senza ricevere risposta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moschea di viale Piave, la Balsamo chiede l'intervento dei vigili

BresciaToday è in caricamento