L'assessore Romano La Russa fa il saluto fascista a un funerale

Il fratello minore dell'esponente di Fratelli d'Italia è stato ripreso mentre era intento a fare il saluto fascista al funerale di Alberto Stabilini

Bufera sul neo assessore alla sicurezza di Regione Lombardia Romano La Russa. Il fratello minore dell' esponente di Fratelli d'Italia Ignazio La Russa è stato ripreso, di spalle, mentre era intento a fare il saluto romano ad un funerale. Il fatto è accaduto lunedì e il video è rimbalzato sui social, scatenando - inevitabilmente - polemiche e aspre critiche.

Il funerale, che si è tenuto presso la chiesa di via Copernico a Milano, era quello di Alberto Stabilini, militante della destra milanese fin dagli anni '70, noto anche come "Pilotone". Nel 1973 Stabilini era stato fermato e portato in carcere (tra l'altro insieme anche a Romano La Russa) per gli scontri in cui era stato ucciso l'agente Marino. I due, con altri sei, erano stati poco dopo rilasciati provvisoriamente.

Il filmato ritrae Romano La Russa e altre persone, tutte di spalle, alzare il braccio al cielo per il gesto del saluto romano. Si trattava del tradizionale saluto del "presente", già visto in occasione di altre commemorazioni funebri di militanti di estrema destra.

La difesa di La Russa è arrivata attraverso una nota di Fratelli d'Italia. "In relazione a una immagine in cui è ripreso di spalle Romano La Russa nell’occasione del funerale di Alberto Stabilini va precisato che l’estremo saluto era stato richiesto in vita dal defunto e che Romano era cognato e amico di una vita di Alberto", si legge.

"Quel che preme sottolineare, e che non emerge dal video, è che Romano ha invitato tutti a non fare il saluto romano. Emerge invece con chiarezza che il movimento del braccio di Romano non ha nulla a che fare col saluto fascista ma al contrario testimonia il suo invito ai presenti ad astenersi dal saluto. - sottolineano da Fdi -. Basta verificare il movimento del suo braccio, peraltro assente durante le chiamate consecutive che comunque la Cassazione ha sancito non essere reato se effettuato in un funerale".

Fonte: Milanotoday.it


 

Si parla di

Video popolari

BresciaToday è in caricamento