menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rolfi: no assoluto ai rifiuti napoletani a Brescia

Dopo l'approvazione alla Camera dei Deputati dell'ordine del giorno presentato dal Partito Democratico, era stato ipotizzato l'arrivo di rifiuti napoletani nel territorio bresciano. Il vice-sindaco Rolfi afferma però che Brescia non permetterà mai il trasferimento deciso in Parlamento

Il vicesindaco di Brescia Fabio Rolfi è intervenuto per smentire l’ipotesi, dopo l’approvazione alla Camera dei Deputati dell’ordine del giorno presentato dal Partito Democratico, che la spazzatura prodotta in Campania possa essere trasportata e quindi smaltita nel termovalorizzatore di Brescia: “Smentisco categoricamente che a Brescia possa arrivare anche un solo rifiuto proveniente da Napoli. – ha dichiarato il vicesindaco Fabio Rolfi – Il Pd ci ha provato, ma anche stavolta gli andrà male: i cittadini devono sapere infatti che l’ordine del giorno approvato in parlamento, che impegna il Governo a consentire il trasporto dei rifiuti dalla Campania alle regioni del Nord, è stato presentato proprio dal Partito Democratico ed è stato approvato con i voti favorevoli dei parlamentari bresciani del Pd”.

“Va precisato però – prosegue Rolfi – che si tratta solo di un ordine del giorno e non ha dunque valore coattivo. Quindi nessun camion partirà da Napoli carico di rifiuti in direzione di Brescia".

Da quanto se ne deduce, la giunta bresciana, in cui la Lega riveste un ruolo di assoluto prestigio, cercherà di arginare per non deludere il proprio elettorato, la debolezza dell'attuale governo, la cui debolezza (nonostante Bossi ne sia ormai l'ago della bilancia, e tenendo così in scacco Berlusconi), è ormai confermata anche dai numeri in Parlamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento