menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli assessori della giunta Molgora si «regalano» quindici tablet

Tempo di crisi e di tagli alle amministrazioni locali. La provincia di Brescia, tuttavia, trova 24.000 euro da destinare all'acquisto di 15 tablet per gli assessori. Insorgono le opposizioni

Le amministrazioni non sopportano il governo Monti. Giustamente. I tagli sono insostenibili, e via a rifarsi su trasporto pubblico o persino sul pulmino dei disabili, come ha fatto la giunta Paroli.

Ma, udite-udite, la provincia di Brescia - con un bilancio disastroso, da colmare con nuove tasse su rifiuti e Rc Auto - è riuscita a trovare un piccolo tesoretto da 24 mila euro. In cosa lo avrà mai investito? Per pagare le medicine ai cassaintegrati?

Niente affatto: quei 19.800 più Iva sono stati impiegati per noleggiare 15 tablet freschi di fabbrica da destinare alla giunta, così gli assessori potranno seguire ovunque le prodezze culinarie di Molgora… quando si dice la buona politica. Chissà cosa ne pensano i 3.549 bresciani che hanno perso il lavoro da inizio 2012.


Il Broletto, intanto, si giustifica parlando di strumenti necessari, vista la sempre più diffusa digitalizzazione dei documenti. L'opposizione, invece, insorge indignata: "un vero e proprio scandalo sotto gli occhi di tutti", "roba da Corte dei Conti". Difficile, questa volta, riuscire a darle torto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento