Giovedì, 5 Agosto 2021
Politica

Pisapia non vuole i militari? Li mandiamo sui laghi bresciani

Polemica accesa tra il sindaco di Milano Giuliano Pisapia che ha detto no ai militari in città e il ministro della Difesa Ignazio La Russa che invierà i militari dislocati a Milano nelle località di vacanza tra cui i laghi bresciani

Il sindaco di Miliano Giuliano Pisapia non vuole i militari per le strade cittadine? Per il ministro della difesa Ignazio La Russa non c'è problema perché saranno dislocati sui luoghi di vacanza e i 350 soldati "milanesi" troveranno la giusta collocazione durante l'estate.

Non si placa la polemica tra il primo cittadino della città della Madonnina e il ministro dopo che Pisapia ha deciso di non rinnovare l'accordo per l'operazione "Strade Sicure" a Milano che vedeva i militari impiegati a supporto delle forze dell'ordine con compiti di pattugliamento e vigilanza.

"Non credo che il sindaco Pisapia abbia reso felice i milanesi adoperandosi affinchè fossero ritirati da Milano i 350 militari che, assieme a carabinieri e polizia, erano impiegati finora nel pattugliamento delle zone più a rischio della città", ha dichiarto il ministro della Difesa Ignazio La Russa.

"Ma Pisapia - ha aggiunto La Russa - qualcuno ha involontariamente reso felice. Penso ai tanti cittadini e turisti delle zone di vacanze di 14 province italiane dove, in accordo con il ministro Maroni, abbiamo deciso di ridistribuire i militari ritirati da Milano".

Tra le località vacanzierie elencate dal ministro della difesa compare anche la provincia di Brescia con i laghi e le località vacanziere: una prima applicazione del patto per la sicurezza del Garda firmato da pochi giorgni con il ministro degli interni Roberto Maroni.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisapia non vuole i militari? Li mandiamo sui laghi bresciani

BresciaToday è in caricamento