Politica

Rolfi si schiera con i pastori sardi: “Bisogna difendere le materie prime italiane”

Fabio Rolfi è intervenuto sulla protesta dei pastori sardi per il prezzo del latte a margine del summit sull'economia circolare in agricoltura organizzato da Coldiretti a Palazzo Pirelli a Milano

"Noi siamo solidali con i pastori sardi. Il valore della materia prima deve essere riconosciuto". Lo ha detto l'assessore lombardo all'Agricoltura, Fabio Rolfi, intervenendo sulla protesta dei pastori sardi per il prezzo del latte, a margine del summit sull'economia circolare in agricoltura organizzato da Coldiretti a Palazzo Pirelli, a Milano. Dietro la crisi della Sardegna, ha sottolineato Rolfi "c'e' la crisi del pecorino romano, un prodotto, come tanti altri, oggetto di falsificazione all'estero".

Dall'altro lato "il problema e' l'utilizzo di latte estero nelle catene di trasformazione", ha spiegato l'assessore."Una grande riforma che deve fare il governo, che noi sollecitiamo e appoggeremo in ogni sede, e' togliere ogni vincolo di segretezza sulla materia agricola importata - ha aggiunto -. Deve essere chiaro chi importa e che cosa, per dare al consumatore la massima consapevolezza. Oggi in Italia vige il segreto sulle importazioni dei prodotti agroalimentari che e' qualcosa di anacronistico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rolfi si schiera con i pastori sardi: “Bisogna difendere le materie prime italiane”

BresciaToday è in caricamento