Movimento 5 Stelle: «Radicali nelle scelte. Nel 2013 correremo da soli»

Si è conclusa ieri la prima festa bresciana del Movimento dei grillini, al Parco Montagnette di Roncadelle. Abbiamo incontrato Vito Crimi: "Siamo orgogliosi di come andata, siamo pronti per le elezioni comunali"

Attivisti.. a 5 Stelle

Il Beppe Grillo che non ti aspetti, alla prima festa bresciana del Movimento 5 Stelle, i sindaci eletti alle ultime amministrative, il confronto tra attivisti e tra simpatizzanti, il primo approccio alle future elezioni politiche e, perché no, il primo viatico verso Brescia 2013. Si è conclusa proprio ieri la festa dei grillini al Parco Montagnette di Roncadelle, e quando si dice bagnata e fortunata le due cose questa volta coincidono per davvero.

“Si può dire che abbiamo portato noi la pioggia a Brescia, che aspettavamo tutti da mesi – sorride Vito Crimi, volto noto del 5 Stelle Lombardia – Scherzi a parte siamo orgogliosi di come è andata, un risultato più che positivo, una grandissima partecipazione, i tantissimi volontari, un clima generale sereno e affiatato. Per noi è stata un po’ una prova, la nostra prima volta a Brescia, e credo che l’obiettivo sia stato raggiunto. Ora possiamo dirlo, ci siamo proprio lanciati: il Movimento 5 Stelle a Brescia c’è, ci saremo alle prossime comunali, con un nostro candidato e una nostra lista”.

Non è stato il tema principale della festa, chiaro che però si è parlato delle prossime elezioni cittadine, e c’è pure una prima bozza di programma: “Non ci alleeremo con nessuno, saremo radicali nelle scelte e nelle idee. E quando vito crimi-2-2dico radicali intendo parlare concretamente, ad esempio sui rifiuti zero, senza se e senza ma, ma nemmeno i forse, oppure la chiusura del centro storico, il potenziamento del trasporto pubblico con il ripristino delle corse notturne, la riduzione del prezzo del biglietto. Sono proposte radicali, lo sappiamo, che avranno un certo costo, un costo che potremo recuperare diminuendo i tantissimi sprechi della nostra città, e parliamo anche di quelle opere inutili di cui nessuno ha bisogno come il parcheggio sotto il Castello”.

Del candidato non si parla ma, assicura Crimi, “quello è l’ultimo dei nostri problemi”. Come mai? “La scelta del candidato non influenzerà la nostra politica, vogliamo sovvertire quello che è l’ordine comune delle cose. Ad oggi è il candidato stesso a dettare la linea politica, nel nostro caso sarà tutto il contrario: noi lavoriamo sulle idee e sul programma, e colui che sarà individuato ne sarà solo portavoce, solo tramite. E’ il programma il nostro candidato! Un programma a cui potranno partecipare attivamente tutti i cittadini”.

Perché la partecipazione è uno dei temi fondanti del Movimento, una partecipazione tutta da rivedere, rispetto a quella attuale: “Abbiamo fatto proprio un’assemblea, come sempre accessibile a tutti, senza ingressi riservati o prenotati, per discutere delle prossime elezioni politiche e del percorso che ci accingiamo a seguire, un percorso lungo e partecipato. Con strumenti tutti nuovi, come il liquid feedback d’ispirazione tedesca, con il Piraten Partei, una via intermedia tra democrazia rappresentativa e democrazia diretta, un sistema che si basa su deleghe revocabili in qualsiasi momento. Questo sarà il sistema decisionale del futuro, ne sentirete parlare ancora”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Arrivano una Smart e una Fiat 500, poi lo scambio di droga: arrestato cantante

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento