Il Comune bresciano dei tumori: +111% di neoplasie al fegato

I dati pubblicati dal Movimento 5 Stelle e un nuovo allarme a Montisola: la quota di morti per tumore è nettamente superiore alla media nazionale. Il sindaco Turla: “Nell'acqua ci sono i metalli pesanti”

Epatocarcinoma: una delle più frequenti neoplasie maligne nel mondo

Mortalità per tumori al fegato: +111%. Tumori ai polmoni: +12%. Tumori alla prostata: +33%. Leucemia: +21%. Numeri che fanno rabbrividire: sono i dati sulla mortalità per tumori misurati a Montisola, e riportati dal Movimento 5 Stelle sulla base di una ricerca pubblicata circa un paio d'anni fa. Il segno più indica ovviamente la 'quota morte' in eccedenza rispetto alla media nazionale.

La questione torna prepotentemente d'attualità, come scrive BresciaOggi. Il sindaco Fiorello Turla garantisce l'impegno dell'amministrazione nel cercare di comprendere e perché no risolvere il problema. Non c'è ancora un nesso dimostrato relativamente alla qualità delle acque.

A Montisola non ci sono fonti sorgive, spiega proprio il sindaco, e le risorse idriche vengono 'pescate' direttamente da lago, poi ovviamente depurate. L'acqua è buona, almeno batteriologicamente parlando. Ma non è una novità la presenza di metalli pesanti, perché – spiega ancora Turla - “il nostro acquedotto non è dotato di filtri a carboni attivi”.

Non resta che aspettare: in cantiere un progetto di AOB2 – il gestore di acqua e ciclo idrico – per modernizzare il filtraggio delle acque. Prosegue poi una costante attività di monitoraggio, in contatto con Arpa: “Per ora – conclude il sindaco – siamo tranquilli”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento