Militanti in delirio per Salvini: auto abbandonate in strada, traffico nel caos

Un migliaio di persone hanno accolto il ministro dell'interno: lunedì pomeriggio era a Montichiari per sostenere il candidato sindaco Marco Togni

Salvini sul palco di Montichiari

"Dobbiamo andare dal nostro capitano!": militanti in delirio per l'arrivo di Matteo Salvini a Montichiari. Il ministro dell'interno è approdato a Corte Francesco lunedì pomeriggio per sostenere la candidatura a sindaco di Marco Togni. 

Scene da concerto rock: molte persone hanno addirittura abbandonato la propria auto in mezzo alla Statale per assistere all'arrivo del vice premier, altri le hanno parcheggiate ai bordi della carreggiata per raggiungere a piedi il luogo del comizio. Inevitabili le conseguenze: rallentamenti e viabilità nel caos.

Sciarpe e cappellini griffati "Salvini" e tanti cartelloni con gli slogan cari al Ministro dell'Interno: il popolo della Lega ha accolto Matteo Salvini con un tifo da stadio. Smartphone tra le mani per riprendere il comizio e non farsi scappare l'occasione di un selfie con il vice premier. Anche perché è iniziato "Vinci Salvini", il concorsone dedicato agli smanettoni da social network: statisti del calibro di De Gasperi possono dormire sonni tranquilli. Forse.

Potrebbe interessarti

  • Rimedi naturali per far passare la sbornia

  • Attenzione al ragno violino: cosa fare in caso di morso

  • Mangiare piccante fa bene o fa male? Tutti i segreti del peperoncino

  • La ciclabile dei sogni batte ogni record: in un anno visitata da 325.000 persone

I più letti della settimana

  • Esce di casa e scompare: trovato morto nel lago

  • Scendono dall'auto in panne, travolti e uccisi sulla Statale: morti due ragazzi

  • Sfonda il parabrezza, sbalzato sull'asfalto per diversi metri: muore a soli 26 anni

  • Orribile tragedia sulla strada: muore con la testa schiacciata dal camion

  • Tenta il suicidio buttandosi dal terzo piano, grave un ragazzo

  • Travolto in bici da un camion, uomo muore sul colpo

Torna su
BresciaToday è in caricamento