Politica

Regione Lombardia: patrocinio Gay Pride, è polemica in casa Lega

Bastoni (Lega) si dissocia da Cecchetti che aveva votato a favore del patrocinio: "E' un evento contro la morale". La replica di Iardino (Pd)

Polemica sul patrocinio del consiglio regionale alla Milano Pride Week, che si terrà dal 23 al 29 giugno 2014. La polemica in realtà nasce interna alla Lega Nord: il patrocinio è stato infatti approvato dal consiglio di presidenza della regione con il voto determinante del vicepresidente del Carroccio, Fabrizio Cecchetti.

La scelta di Cecchetti non è andata giù a Massimiliano Bastoni, consigliere comunale dello stesso partito, che in aula a Palazzo Marino, il 27 maggio, ha contestato il voto del collega del Pirellone.

"Ritengo di rappresentare la maggioranza dei militanti", ha affermato Bastoni spiegando la sua opposizione alla Pride Week definendola un evento "contro la morale" e violento.

"Di violento ci sono solo le parole della Lega Nord", ha replicato la sua collega a Palazzo Marino Rosaria Iardino (Pd): "La vera immoralità sono tutti gli scandali scoperti in questi mesi riguardanti corruzione e concussione commessi da partiti che in passato hanno governato Regione Lombardia in coalizione con la Lega Nord".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Lombardia: patrocinio Gay Pride, è polemica in casa Lega

BresciaToday è in caricamento