menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meno costi per la politica: le proposte del Pd

Il Pd Brescia chiede più efficienza e maggiore equità: "Il Governo Pdl-Lega ha portato il Paese al collasso. Conti fuori controllo, debito pubblico esploso, la speculazione all'attacco"

Il Pd Brescia si impegna nella riduzione dei costi della politica con una serie di controproposte, per dare all’intero sistema istituzionale una maggiore efficienza e una maggiore equità. “Con l’ultima manovra – vanno sapere dalla sede di Via del Risorgimento – vogliono far pagare il costo dell’incapacità politica del Governo sempre agli stessi: lavoratori, pensionati, famiglie. Mentre niente o quasi è stato previsto per ridurre i costi della politica”.

Le proposte del Pd

  • Dimezzare il numero dei parlamentari
  • Abolire i vitalizi
  • Rendere obbligatori i servizi associati per i Comuni sotto i 5mila abitanti
  • Dimezzare le Province o in alternativa trasformarle in organi non elettivi; dimezzare le società pubbliche
  • Drastica riorganizzazione degli enti intermedi (consorzi di bonifica, bacini imbriferi montani, enti parco..) con attribuzione delle funzioni a Regioni, Province e Comuni
  • Razionalizzare gli uffici periferici dello Stato
  • Centrale unica per gli acquisti pubblici di beni e servizi
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Barista decide di non chiudere più: già 20 multe per lui e i suoi clienti

Coronavirus

Festa abusiva tra le mura di casa: 4.400 euro di multa per 11 ragazzi

Coronavirus

Coronavirus: a Brescia 186 casi e 17 morti, i nuovi contagi Comune per Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento