Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Il sindaco saluta e se ne va, il Comune sarà commissariato: al voto ad ottobre?

La maggioranza: "Siamo dispiaciuti poiché consapevoli che, in questa situazione, a rimetterci sarà soprattutto la Comunità di Longhena"

Ogni tentativo di ricucire la situazione è naufragato, ora il Comune di Longhena sarà commissariato. Martedì 6 luglio, il sindaco Giancarlo Plodari aveva inviato un comunicato ai componenti della giunta, rendendo pubblica la sua volontà di rassegnare le dimissioni, facendo solo riferimento a delle “ragioni personali”.

Sabato si è svolta una riunione tra le forze di maggioranza, ma non è emersa nessuna novità e la crisi non sembra più poter rientrare, a questo punto: "Si è tenuto l’incontro chiarificatore tra maggioranza e sindaco – si legge in una nota -, il quale ha ribadito la volontà di dimettersi per motivi personali. Ne abbiamo quindi preso atto, seppur con rammarico considerati i vari progetti che avevamo in cantiere e che non potremo più realizzare. Siamo dispiaciuti poiché consapevoli che, in questa situazione, a rimetterci sarà soprattutto la Comunità di Longhena".

A breve in municipio arriverà il commissario prefettizio, e si attende di sapere se i cittadini potranno andare a votare con la tornata delle Amministrative in programma a ottobre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco saluta e se ne va, il Comune sarà commissariato: al voto ad ottobre?

BresciaToday è in caricamento