Politica Via Colombere Pozze

Lonato rilancia l’appello ai “volontari civici”, per i parchi e non solo

Il sindaco Tardani: “Chi desidera collaborare, può segnalare la propria disponibilità in Comune”

Il parco delle Pozze

LONATO. Volontari per lavori di pubblica utilità cercasi. A partire dai parchi pubblici, ma non solo. Dopo l’approvazione da parte del consiglio comunale del nuovo “Regolamento per la realizzazione di interventi su progetti presentati da cittadini singoli o associati per la riduzione o esenzione dei tributi”, la Giunta Tardani definirà presto, nell’ambito del proprio patrimonio comunale, i servizi necessari e gli spazi in cui potrà essere utile la collaborazione dei “volontari civici”.

“Intanto chi desidera collaborare, può segnalare la propria disponibilità in Comune”, anticipa il primo cittadino, ricordando che lo strumento è quello del “patto di collaborazione” tra cittadini e Comune e che gli interventi dei cittadini attivi per la cura del patrimonio comunale dovranno avvenire “in armonia con gli interessi pubblici e privati; le proposte di collaborazione dovranno ricevere il consenso del Comune e i volontari saranno coordinati da un referente o ‘tutor’, per settore”.

“Fa piacere vedere che già alcuni lonatesi si prendono cura dei parchi pubblici e propongono iniziative private per mantenere in ordine questi luoghi, ma tali iniziative di pulizia e mantenimento dei parchi necessitano di una ‘regia comunale’, altrimenti si rischia di andare a pulire luoghi già in ordine, magari trascurando zone più meritevoli di attenzione e manutenzione”, commenta il consigliere con incarico per l’igiene urbana Christian Simonetti.

“Stiamo procedendo a dei sopralluoghi – continua – per verificare dove l’intervento dei volontari potrebbe essere utile. E ci stiamo organizzando per coinvolgere al meglio i volontari civici sul territorio. Lonato è un comune molto ampio, si sa, e il coinvolgimento attivo dei cittadini è prezioso per tutta la comunità, e deve diventare una risorsa in più, che si integra con quanto già fanno gli operatore comunali. La buona notizia è che alcuni pensionati hanno già dato la loro disponibilità per questo servizio”.

Ad anticipare l’iniziativa, che parte proprio dai parchi pubblici, è il consigliere incaricato per il decoro urbano, Ferruccio Scarpella, il quale propone di ufficializzare la nuova figura dell’“ausiliario del decoro urbano”. “Per tutelare le aree verdi, che sono tante tra parchi e giardini – afferma Scarpella – e frequentate da ragazzi e intere famiglie, abbiamo bisogno dell’aiuto dei volontari, così da mantenere questi spazi accoglienti e decorosi per tutto l’arco dell’anno”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lonato rilancia l’appello ai “volontari civici”, per i parchi e non solo

BresciaToday è in caricamento