Giovedì, 5 Agosto 2021
Politica Piazza Martiri della Libertà

Lonato, scontro nella maggioranza: pugno in faccia al consigliere

In paese tiene banco la notizia del cazzotto al consigliere comunale Valentino Leonardi (Forza Italia). Pare che il colpevole sia il neo-assessore leghista Roberto Vanaria, che però nega tutto: "Non c'è stata nessuna aggressione"

Foto di repertorio

A Lonato del Garda si è appena insediata la giunta Tardani. Oltre ai cinque nuovi assessori, il primo cittadino ha affidato una serie di incarichi a un gruppo di consiglieri: Christian Simonetti, agricoltura, caccia, pesca, manutenzione e igiene urbana; Michele Vitello, rapporti di bilancio, tributi, programmazione finanziaria; Ferruccio Scarpella, manutenzioni e arredo urbano, parchi e cimiteri; Valentino Leonardi, attività commerciali, fiere, manifestazioni e mercati.

Ma più che l’insediamento dell'amministrazione, in paese tiene banco la notizia del pugno in faccia proprio al consigliere Valentino Leonardi. Pare che a scagliare il cazzotto sia stato l'assessore leghista Vanaria, fresco di nomina, che - raggiunto telefonicamente - nega ogni cosa: “Non c’è stata nessuna aggressione”. Ma che il ‘destro’ ci sia stato è un dato di fatto, e sembra che le motivazioni non siano nemmeno politiche. Tra gli esponenti della maggioranza regna comunque il più assoluto riserbo, per cercare di non macchiare il corso politico appena iniziato. Un segreto di pulcinella, comunque, visto che nei bar non si parla d'altro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lonato, scontro nella maggioranza: pugno in faccia al consigliere

BresciaToday è in caricamento