Infortuni per imprudenza: in montagna si dovrà pagare l'elisoccorso

Legge approvata in Regione, ma il centrosinistra e il M5S votano contro

Stop ai 'passaggi' gratuiti in elicottero in casi di imprudenza. E’ legge in Lombardia la compartecipazione alle spese per gli interventi di soccorso alpino, in particolare l’elisoccorso in zone di montagna, in casi di escursioni avventate o se la persona in difficoltà non necessiti di cure e accertamenti diagnostici.

Martedì, il consiglio regionale guidato da Roberto Maroni ha approvato la nuova normativa sostenuta dal centrodestra. Le opposizioni di centrosinistra e il Movimento 5 Stelle hanno votato contro.

Il provvedimento stabilisce anche che sarà compito della sala operativa regionale di "Areu 118" classificare gli interventi, in coordinamento con l’équipe di soccorso sanitario. Le tariffe della compartecipazione sanitaria saranno stabilite dalla giunta entro 120 giorni dall’entrata in vigore della legge.

In ogni caso il richiedente non potrà pagare più del 50 per cento del costo effettivo del servizio, mentre per i residenti in Lombardia è prevista una riduzione del 30 per cento sul costo a carico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pranzo in trattoria, 280 euro di multa a 26 operai: "Come possono mangiare al gelo?!"

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Il governo approva il decreto per il Natale: i divieti e le regole sugli spostamenti

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento