Sabato, 16 Ottobre 2021
Politica

Autonomia lombarda, Galli: "Finito il tempo dei dibattiti, andiamo verso i fatti"

Lo dichiara Stefano Bruno Galli, assessore all'Autonomia e alla Cultura della Regione Lombardia

"Personalmente mi trovo in dissenso rispetto alla proposta lanciata dal presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, di aprire un grande dibattito tra tutte le Regioni italiane sul tema dell'autonomia e del regionalismo differenziato".

Lo dichiara Stefano Bruno Galli, assessore all'Autonomia e alla Cultura della Regione Lombardia. "In Lombardia, come nelle altre Regioni che hanno avviato il percorso di attribuzione di maggiori forme di autonomia - spiega Galli - il tema è stato adeguatamente dibattuto e approfondito, anche confrontandosi con le categorie produttive che in Lombardia hanno esplicitamente appoggiato la richiesta di ulteriori forme di autonomia".

"Game over. Il tempo dei dibattiti approfonditi e delle riflessioni teoriche è terminato. Ora andiamo verso i fatti -
continua l'assessore regionale - verso l'applicazione concreta delle maggiori forme di autonomia per arrivare a un regionalismo differenziato maturo e responsabile, che gioverà a tutto il sistema nazionale".

"Rassicuro il presidente Boccia sul fatto che l'autonomia non produrrà nuovi centralismi nel Paese - conclude l'assessore Galli - e, soprattutto, andrà nella logica dell'efficienza responsabile di tutti i livelli istituzionali, senza alcun danno alla coesione nazionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autonomia lombarda, Galli: "Finito il tempo dei dibattiti, andiamo verso i fatti"

BresciaToday è in caricamento