Politica

"Io sono ogni Donna", la campagna di sensibilizzazione social a favore delle donne in Afhganistan

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Parte dall‘Italia la campagna di sensibilizzazione “io sono ogni donna” ispirata e dedicata ai recenti accadimenti in Afganistan. Una donna costretta ad affidare il proprio figlio alle braccia che si tendono dall’altro lato di un filo spinato nella speranza che possa salvarsi perché sicura di non poterlo proteggere è una donna che mette da parte un dolore per sfuggire ad un altro. Ogni donna è in grado di mettersi nei panni di queste vittime.

“Io sono ogni donna” apre gli occhi all’importanza di generare consapevolezza e partecipazione nelle donne. Uno sguardo femminile consapevole perché si possa uscire una volta per tutte dal turbine dei diritti violati. “Io sono ogni donna” racchiude una promessa ed un sogno: “che la cooperazione al femminile venga generata dalla consapevolezza, che finché non smetteremo di pensare che i problemi di singole donne non appartengano in realtà ad ognuna di noi, allora continueranno ad esistere disuguaglianze, prevaricazione e indifferenza.” Così Claudia Ottone, ideatrice della campagna e da sempre impegnata sulla tutela dei diritti, ha spiegato il messaggio della campagna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Io sono ogni Donna", la campagna di sensibilizzazione social a favore delle donne in Afhganistan

BresciaToday è in caricamento