menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piero Fassino, presidente Anci

Piero Fassino, presidente Anci

Anci: passaggio Imu-Tasi, danneggiate Brescia e altre 9 città

Piero Fassino, presidente dell'Associazione nazionale dei Comuni, ha reso noto come il passaggio alla nuova tariffa porterà minori entrate per la maggior parte delle grandi città italiane

Con il passaggio da Imu a Tasi sono dieci le grandi città italiane che evidenziano possibili forti sofferenze: lo ha reso noto il presidente dell'Anci, Piero Fassino, spiegando che con il passaggio dalla vecchia imposta sulla prima casa alla nuova tariffa vedrebbero un calo di introiti le città di Brescia, Roma, Torino, Catania, Messina, Milano, Palermo, Bologna, Genova e Napoli.

L'unica città con margini piuttosto ampi, con un'aliquota sulla prima casa pari all'uno per mille, è Cagliari per effetto dell'aliquota Imu altri immobili al 9,6 per mille, che consente di acquisire il gettito Tasi di base sull'intera platea dei contribuenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, contagi da zona rossa: attesa decisione della Regione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento