Ex sindaco, sindacalista, volontario: è morto Giuseppe Orizio

Aveva 70 anni Giuseppe Orizio, ex sindaco di Castegnato, segretario dei pensionati della Cisl, volontario Avis e Aido: lascia moglie e figlia, mercoledì i funerali

La sua ultima newsletter risale al 23 ottobre scorso, dedicata alla “strage degli invisibili”, alle migliaia di morti per Covid “nelle case di riposo e nelle Rsa, nella totale solitudine e senza conforto di un familiare”. Con il senno di poi è stato quasi un testamento, un ultimo saluto anticipato: da allora il silenzio, e le condizioni del male che lo attanagliava sono peggiorate fino al triste epilogo, lunedì mattina. Giuseppe Orizio è morto a 70 anni: ex sindaco di Castegnato, bancario in pensione, giornalista, era segretario provinciale della Fnp Cisl, il sindacato dei pensionati.

L'impegno in politica e nel sindacato

Classe 1950, Orizio era nato e cresciuto a Brescia. Dopo il diploma di ragioneria aveva iniziato a lavorare alla Banca San Paolo nel 1972, impegnandosi da subito sindacalmente con la Fiba Cisl. Delegato aziendale, componente del direttivo, è stato segretario generale della categoria prima a Brescia e poi a livello regionale. Nel 2015 è stato chiamato a far parte della segreteria provinciale della Fnp Cisl, divenendone segretario generale nel 2018.

Sindaco per due mandati a Castegnato

Nel 2004 è stato eletto sindaco di Castegnato, incarico che ha ricoperto per due mandati a capo di due liste civiche di centrosinistra. E' stato inoltre volontario e donatore per l'Avis, oltre che collaboratore per l'Aido. Tantissimi i messaggi di cordoglio arrivati in queste ore alla famiglia, in primis dall'amministrazione comunale di Castegnato. Ma è tutta la provincia che lo ricorda con affetto: condoglianze ai familiari anche dalla redazione di BresciaToday.

Il commosso ricordo di amici e colleghi

“Non era un padernese ma un nostro illustre e amichevole vicino di casa – fa sapere Silvia Gares, sindaca di Paderno Franciacorta – Sindaco per dieci anni e uomo appassionato, impegnato nel campo sociale per la vita. Un uomo credibile soprattutto perché credeva nella buona politica e nelle persone”. “Troppi amici se ne stanno andando, è uno strazio – scrive Roberto Cammarato, presidente del Consiglio comunale di Brescia – Lo ricordo come un bravo sindaco, come una bella persona. Sono vicino alla sua famiglia e a tutta la comunità di Castegnato che perde un riferimento, un pilastro, uno dei suoi uomini migliori”.

“La scomparsa di Orizio è motivo di grande tristezza – commenta Alberto Pluda, segretario provinciale Cisl – Perdiamo un collega che aveva come segno distintivo l'entusiasmo, la capacità di trasmettere una costante voglia di fare, di capire, di agire contro le ingiustizie, di essere costruttore di un futuro migliore”. Giuseppe Orizio lascia la moglie Virginia e l'amata figlia Anna: i funerali saranno celebrati mercoledì pomeriggio, dalle 15 nella chiesa parrocchiale del paese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Ragazzino in ospedale col femore rotto: «È stato il padre di un mio coetaneo»

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Una tragedia immensa: il piccolo Alberto ucciso da un tumore a soli 5 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento