Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica

Notte dei coltelli: se la giunta Fontana-bis nasce a Roma

La nuova giunta di Regione Lombardia, tutti i nomi

I leghisti più puri probabilmente storceranno il naso: per la prima volta da sempre (o quasi) la composizione della nuova giunta regionale della Lombardia si è decisa a Roma (a casa del ministro del Turismo Daniela Santanchè) e non a Milano. Questione di rapporti di forza, in questo caso elettorali: è infatti Fratelli d'Italia il partito più rappresentato tra i 16 assessori che verranno presto nominati e ufficializzati dal presidente rieletto (in quota Lega) Attilio Fontana. La presentazione è attesa per la giornata di venerdì, alle 11.30 nella Sala Biagi di Palazzo Lombardia.

"Tutte le forze che compongono la maggioranza della nostra regione - dichiara Fontana - hanno confermato ancora una volta unità di intenti e grande senso di responsabilità. Al termine di un confronto costruttivo e sempre mirato all'efficienza e al buon governo della Lombardia, è stato infatti trovato un accordo sula composizione della giunta che governerà la regione per i prossimi 5 anni. A caratterizzare questo percorso è stata la definizione di deleghe mirate a rappresentare tutte le esigenze dei cittadini".

La nuova giunta di Regione Lombardia

Manca solo l'ufficialità, dunque: nel frattempo dovrebbe essere questa la giunta del Fontana-bis. Come detto sono 7 gli assessori di Fratelli d'Italia: in ordine alfabetico Marco Alparone al Bilancio, Paola Bulbarelli al Turismo, Romano La Russa alla Sicurezza (e potrebbe anche essere il vicepresidente), Franco Lucente alla Casa, Lara Magoni alla Famiglia, Barbara Mazzali all'Agricoltura (l'assessorato che fu di Fabio Rolfi, Lega, ora candidato sindaco a Brescia). Ancora da sciogliere il nodo dell'assessorato alla Cultura: se la giocano Paolo Franco e Stefano Zecchi.

Sono 5 invece gli assessorati in quota Lega. Tra questi parecchie conferme: Guido Guidesi allo Sviluppo Economico, Massimo Sertori alla Montagna, Claudia Terzi alle Infrastrutture. Ci saranno poi Alessandro Fermi allo Sport, presidente uscente del Consiglio regionale, ed Elena Lucchini alla Disabilità.

La giunta si completa con due assessorati di Forza Italia: la bresciana Simona Tironi e uno tra Gianluca Comazzi e Ruggero Invernizzi. Infine la lista Lombardia Ideale, la "civica" (si fa per dire) del presidente Fontana: confermato Guido Bertolaso alla Sanità, un'altra delega (da definire) a Giacomo Cosentin.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte dei coltelli: se la giunta Fontana-bis nasce a Roma
BresciaToday è in caricamento