Politica

Nel prato verde dell'ex monastero un nuovo supermercato: "Fermateli"

Le parole del ricercatore Angelo Bonini, autore di un volume sull'ex monastero di Ghedi: la variante al Pgt prevederebbe la realizzazione di un nuovo supermercato nel parco verde che circonda la struttura

Foto di repertorio

La voce della storia contro il nuovo supermercato. A parlare è il ricercatore Angelo Bonini, dalle pagine di BresciaOggi: suo l'appello contro “la cancellazione di un glorioso tratto del nostro passato”. Ma la variante al Pgt (ancora da approvare) questo prevede: un'area commerciale nel parco verde che circonda l'ex convento di Santa Maria delle Grazie.

Siamo a Ghedi, e la notizia del supermercato ha già sollevato un primo coro di voci contrarie. Le opposizioni, i piccoli commercianti della zona e del paese: ma su tutti la voce autorevole di Bonini, autore tra l'altro del recentissimo volume sull'ex convento, intitolato appunto “Il convento di Santa Maria delle Grazie di Ghedi”.

Alle spalle una storia antichissima: costruito alla fine del XV secolo – si dice venne inaugurato nel 1487 – , per secoli luogo di vita e di preghiera dei monaci, poi campi coltivati, orti, fruttati. Non fu più convento dal secolo XVIII: divenne proprietà nobiliare. L'area che lo circonda ora in effetti giace un po' abbandonata: “Abbandonato ma non irrecuperabile”.

L'appello di Bonini: “Qui non si vuole soltanto cancellare un altro glorioso pezzo della nostra storia, ma deturpare un punto magnifico e che meriterebbe ben altra destinazione. In questo modo, la nostra città sarà più brutta di prima”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel prato verde dell'ex monastero un nuovo supermercato: "Fermateli"

BresciaToday è in caricamento