Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per infettarmi servono 2 malati nello stesso momento": mega gaffe di Gallera

 

Un'interpretazione un po' troppo "alla lettera" di un numero statistico e lo scivolone è servito. Protagonista della gaffe - abbastanza pesante per il ruolo che riveste - è stato l'assessore al welfare lombardo, Giulio Gallera, che venerdì ha commentato i dati sul Coronavirus fornendo un'interpretazione non proprio scientifica dell'indice di contagio.

"Bisogna continuare su una strada che ci sta portando a ridurre fortemente la capacità di diffusione del contagio  - ha dichiarato l'assessore -. Perché, lo ricordiamo, 0,51 cosa vuol dire? Che, per infettare me, bisogna trovare due persone nello stesso momento infette perché è a 0,50 no?". Aggiungendo poi: "E questo vuol dire che non è così semplice trovare due persone nello stesso momento infette per infettare me“.

Naturalmente, non è affatto così. Gallera non è speciale, potrebbe benissimo infettarsi anche con un singolo malato di Covid, come qualsiasi terrestre. L'indice R0 serve a misurare quanto una malattia è potenzialmente trasmissibile. Se ad esempio l’indice è 2, significa che in media ciascun malato potrebbe infettare due persone. Si tratta dunque di un modello matematico (e non di una caratterista reale delle persone infette), che si sviluppa osservando la velocità di crescita del numero totale dei casi giorno dopo giorno, tenendo conto inoltre della data di insorgenza dei sintomi.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BresciaToday è in caricamento