menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Formigoni: "Non facciamo cadere Monti. Sì al voto il 10 febbraio"

Il Celeste: "Razionale far convergere il 10 febbraio il voto delle tre Regioni e lasciare che la legislatura si concluda regolarmente"

Il presidente della Lombardia, Roberto Formigoni, è convinto che la soluzione migliore per le elezioni sia votare il 10 febbraio per le regionali in Lombardia, Lazio e Molise e per le politiche il 7 aprile, quindi senza election day e soprattutto senza far cadere il governo Monti.

Formigoni - intervistato  a Milano - dice di non considerare "una buona conclusione di legislatura" togliere la fiducia a Monti dopo che il Pdl lo ha lealmente appoggiato finora "anche negli errori che ha fatto".

Togliere la fiducia ora "per una scelta di tipo formalistico" sarebbe una decisione "che gli elettori non capirebbero".


Il Consiglio di Stato impone al Lazio di votare presto, e quindi secondo il governatore è "razionale far convergere il 10 febbraio il voto delle tre Regioni e lasciare che la legislatura si concluda regolarmente con l'approvazione della legge elettorale, la legge di stabilità e con il voto il 7 aprile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento