"La Metro per la Festa è sempre piena, la Lega pensi ai suoi fallimenti"

Umberto Gobbi risponde alle accuse lanciate su Facebook dall'assessore del Caroccio Simona Bordonali. Dura anche la replica dell'assessore alla mobilità in Loggia Federico Manzoni

Una delle immagini pubblicate da Umberto Gobbi su Facebook

A scatenare la polemica era stata l'assessore regionale Simona Bordonali. L'esponente del Carroccio si era  scagliata, attraverso un post pubblicato su Facebook, contro la possibilità per gli utenti della festa antagonista di fruire di corse straordinarie organizzate ad hoc in coincidenza della manifestazione. "È ormai chiaro - scriveva la Bordonali - che il sindaco di Brescia è ostaggio dell'estrema sinistra e dei centri sociali". 

Un post al vetriolo, nel quale chiedeva anche le dimissioni del sindaco Emilio Del Bono, al quale ha replicato duramente l'assessore alla Mobilità Federico Manzoni definendo la polemica come "pretestuosa" e "fuorviante", precisando, inoltre, che le corse ad hoc si devono non a questioni ideologiche, ma sono tese a diminuire il traffico e a ridurre gli incidenti. 

Non ha tardato ad arrivare anche la risposta, sempre mezzo Facebook di Uberto Gobbi di Radio Onda d'Urto, il quale ha pubblicato le fotografie della metropolitana gremita di gente nella sere della festa - nel suo attacco la Bordonali aveva parlato di corse deserte. "Vetture piene di gente che usa responsabilmente il trasporto pubblico - ha scritto Gobbi nel post di risposta - . Forse alla Lega non piace perché dimostra la maturità di chi frequenta la Festa e fa venire in mente il fallimento del progetto "Brindo con prudenza" della giunta Paroli-Rolfi, pensato per chi andava in discoteca"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento