Politica

Rolfi: «Noi siamo pronti per la caccia agli evasori»

La Loggia è pronta alla stretta sull'evasione fiscale. A dirlo è il vicesindaco Fabio Rolfi, che plaude alla notizia della possibile legge sul riconoscimento al 100% di quanto riscosso dall'Agenzia delle entrate in seguito a segnalazioni comunali

La Loggia è pronta alla stretta sull'evasione fiscale annunciata dal governo. A dirlo è il vicesindaco Fabio Rolfi, che plaude alla notizia che il Parlamento vuole approcare una legge che prevede il riconoscimento del 100% di quanto riscosso dall'Agenzia delle entrate, da accertamenti che hanno avuto inizio da segnalazioni dei comuni.

"In pratica", spiega il vicesindaco, "il singolo comune potrà incassare tutto quello che il fisco sottrarrà agli evasori se collaborerà a questa sacrosanta lotta, indicando al fisco le situazioni sospette individuate sul proprio territorio. Si tratta, a mio avviso, di un’idea importante, geniale, che rappresenta un salto di qualità fondamentale nonché necessario che premia, incentiva ed invoglia i comuni ad attrezzarsi per questo lavoro e che qualifica il ruolo dei comuni stessi nella lotta per la legalità".
"Si è attivato nei mesi scorsi convenzionandosi con Agenzia delle entrate e formando dei dipendenti per questo tipo di attività. Sono partite anche le prime segnalazioni, frutto del lavoro della polizia Locale. Ma oggi, grazie a questa novità, possiamo e dobbiamo fare di più. Anche contrastando le evasione si fa sicurezza e si contribuisce a costruire una città migliore e più equa, nella speranza che lo facciano tutti, anche e soprattutto al sud, se veramente siamo un Paese unito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rolfi: «Noi siamo pronti per la caccia agli evasori»

BresciaToday è in caricamento