menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casini dopo il caso Borletti Buitoni: "No a strategia sul voto disgiunto"

Il leader dell'Udc risponde sull'ipotesi di voto disgiunto alle elezioni regionali lombarde, avanzata dalla candidata montiana Borletti Buitoni

"Se fare un voto disgiunto lo decideranno i cittadini, ma una nostra strategia in questo senso non c'é affatto". Lo ha detto il leader dell'Udc, Pierferdinando Casini, dopo il caso di Borletti Buitoni, rispondendo a una domanda sull'ipotesi di un voto disgiunto dei 'montiani' alle elezioni regionali in Lombardia, a favore del candidato del centrosinistra Umberto Ambrosoli.

"E' possibile che alcuni facciano un voto disgiunto - ha proseguito - ma questo lo vedremo il giorno dopo le elezioni". Casini ha ribadito quindi il suo sostegno al candidato Gabriele Albertini.

"Il mio sostegno ad Albertini è figlio di una scelta di serietà che non cambieremo - ha sottolineato - e chi pensa che Albertini debba ritirarsi ipotizzando che l'area di centro diventi una stampella della sinistra si sbaglia".


Secondo Casini il candidato Ambrosoli è "un'ottima persona", ma "si tratta di fare delle valutazioni non sulle persone ma sulle scelte della coalizione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento